Bari & Dintorni

Emergenza Covid-19 in Puglia, Asporto autorizzato e poi vietato da Emiliano dalla sera alla mattina, sindaci in tilt “Non ci stiamo capendo più nulla! Dalla Fase 2 siamo ritornati alla Fase 1”

L’ordinanza del governatore Michele Emiliano che vieta per la giornata di oggi l’asporto da Bar e Ristoranti consentendo solo la consegna a domicilio ha mandato in tilt i sindaci.

Solo alle 17.30 del 28 aprile scorso lo stesso governatore Michele Emiliano aveva firmato un’ordinanza con la quale autorizzava l’asporto a bar e ristoranti.

Tra i tanti esercenti ci sono coloro che l’hanno presa con filosofia riformulando la propria offerta con la consegna a domicilio e chi invece no.

La nuova ordinanza ha scatenato tantissime polemiche sui social. Alcuni sindaci del foggiano hanno così commentato la nuova ordinanza che va in contrasto con la precedente: “Che confusione, sarà perché… Dalla Fase 2 siamo ritornati alla Fase 1. Noi amministratori non ci stiamo capendo più nulla figuriamoci i nostri concittadini!”.

Il sindaco di Biccari Gianfilippo Mignogna, ha così avvisato i suoi concittadini premettendo: “Giuro non è uno scherzo”. Poi ha riportato la cronologia delle ordinanze valide da lì a poche ore (“28 aprile, tardo pomeriggio, ordinanza per il giorno dopo”, “30 aprile, ora, ordinanza per domani”) e ha aggiunto “Del (dopo)doman non v’è certezza”.