Glee: cosa cambierà nella quinta serie dopo la morte di Cory Monteith

0
12
Glee-cosa-cambierà-nella-quinta-serie-dopo-la-morte-di-Cory-Monteith

Glee-cosa-cambierà-nella-quinta-serie-dopo-la-morte-di-Cory-Monteith

Gli appassionati della famosa serie tv Glee in onda su Fox sono ancora sconvolti dalla perdita del loro idolo Cory Monteith, uno dei protagonisti dello show. Ricordiamo infatti che nella mattina del 13 luglio 2013 il corpo dell’attore canadese è stato ritrovato esanime nella sua stanza al Fairmont Pacific Rim hotel dal personale dell’albergo, preoccupatosi per il mancato passaggio di Monteith al check out della mattina.

Le autorità ieri hanno disposto l’autopsia sul corpo, ma i risultati non saranno disponibili prima di dieci giorni. I noti problemi con l’alcool e la droga di Monteith però lasciano prevedere che si sia trattata di un’overdose, anche se indipendentemente dalla causa della morte resterà un vuoto incolmabile  negli appassionati di Glee.

I gleeks infatti hanno espresso tutto il loro dolore sul noto social network Twitter che sulla pagina dello show riporta una colorazione nera e un’immagine a mezzo busto dell’attore canadese, accompagnata dalla scritta “Remembering Cory Monteith”.

Ancor più addolorati sono i famigliari dell’attore e la fidanzata Lea Michele divenuta oltre la compagna sul set, anche la sua compagna di vita. L’attrice americana ha chiesto ai media di “rispettare la sua privacy in questo momento devastante”.

La dipartita di Monteith giunge proprio a poche settimane dall’inizio della produzione della quinta stagione della serie, mettendo in seria difficoltà gli autori che hanno l’obiettivo di rilanciare lo show dopo il recente decremento dello share. Nonostante Glee sia una delle serie più seguite della Fox raggiungendo un picco di ascolti di 10,1 milioni di utenti a puntata nel 2010, l’apprezzamento dei telespettatori è diminuito sino 8,7 milioni nella quarta stagione conclusasi a maggio 2013.

L’attore canadese aveva infatti un ruolo importante nella serie e il suo personaggio era simbolo del messaggio di tolleranza lanciato da Glee: Monteith infatti vestiva i panni di Flinn Hudson, un atleta bello e popolare che si ritrova a cantare nel “gleen club” e divenendo presso il leader di questo gruppo.

Hudson si integra tanto bene nel gruppo che instaura anche una relazione con Rachel Berry, altra componente del gruppo, interpretata proprio da Lea Michele. Non si saprà mai come sarebbe andata a finire la storia d’amore tra i due nello show e la morte di Monteith mette in dubbio anche il futuro di Lea Michele nella serie. Ora non c’è tempo per pensare alle vicende future, in quanto il momento deve essere interamente dedicato ad onorare la morte di Monteith.

Sul tragico evento è intervenuto Reuters il direttore di Us Weekly Ian Drew che ha dichiarato: “Lo spettacolo si è mostrato a corto di storie… E la morte di Cory è una perdita enorme”.

Nel frattempo la Fox ha rinnovato il contratto per Glee fino al 2015 e l’avvio della quinta stagione è stato fissato per metà settembre.

Gli appassionati della serie per la nuova stagione vorrebbero un tributo all’attore canadese, magari costituito da un lieto fine della storia d’amore tra Hudson e Berry con un matrimonio fuori campo che a questo punto potrebbe essere l’unico possibile tra Cory Monteith e Lea Michele.

loading...
loading...