Bari & Dintorni

Coronavirus allarme nel barese, i contagiati soprattutto ventenni e trentenni

Un settembre caldissimo si preannuncia quello che sta per arrivare a causa del numero dei contagi che non accenna a fermarsi, anzi pare proprio in ascesa.

I sindaci sono molto preoccupati e hanno scritto sui social appelli alla prudenza e al rispetto delle regole.

Ciò che preoccupa è che, ad essere contagiati soprattutto ventenni e trentenni.

Davide Carlucci, sindaco di Acquaviva ha scritto così: “i dati ci devono indurre alla massima prudenza: siamo uno dei Comuni con il più alto numero di casi in rapporto alla popolazione. Siamo nei giorni della festa patronale. Raccomandiamo l’uso della mascherina e l’adozione di tutte le misure di prevenzione.

Saranno effettuati i controlli e purtroppo qualcuno sarà sanzionato”.

Il sindaco di Modugno, Nicola Magrone ha scritto: “Ancora una volta devo dunque sottolineare che è importantissimo che la nostra comunità mantenga una elevata consapevolezza e attenzione. E’ fondamentale che si cerchi di evitare le situazioni di affollamento e che si continui a rispettare in modo rigoroso tutte le misure necessarie a ridurre il rischio di trasmissione: igiene individuale, uso delle mascherine e distanziamento fisico”.

Raimondo Innamorato, il sindaco di Noicattaro ha scritto: “Stiamo gestendo una fase molto delicata della pandemia dobbiamo evitare di ridurre le distanze ed esporci al contagio. E’ indispensabile evitare ogni forma di assembramento e proteggere le vie respiratorie”.