Italia

I fratelli Marco e Gabriele Bianchi gli assassini di Willy sono in celle protette, “ c’è alto rischio di linciaggio”

I due fratelli Marco e Gabriele Bianchi accusati per l’omicidio di Willy Monteiro Duarte sono in carcere e sono stati posti nelle ultime ore in isolamento precauzionale.

I due fratelli, insieme a Mario Pincarelli e Francesco Belleggia picchiarono a morte Willy e tranne il Belleggia, agli arresti domiciliari, sono rinchiusi al braccio G9 del carcere romano di Rebibbia.

Il braccio G9 viene definito dagli altri detenuti la prigione “degli infami”.

A rendere nota la notizia è stato il garante dei detenuti del Lazio Stefano Anastasia che ha affermato che «I due sono stati trasferiti nel G9 sotto stretta sorveglianza».

Secondo alcune informazioni, i due fratelli rischierebbero il linciaggio per mano di altri detenuti.