Italia

Emergenza Covid, in Italia primi vaccinazioni simboliche a fine dicembre e massicciamente a inizio gennaio, priorità a lavoratori essenziali e ultra sessantenni

Il commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 in Italia, Domenico Arcuri, in una lunga intervista al Corriere della Sera ha parlato del piano vaccini che interesserà tutta la popolazione italiana.

Domenico Arcuri è quasi sicuro che il paino vaccinazioni potrà iniziare già a fine dicembre, con dosi minime per poi riprendere massicciamente a inizi gennaio.

La priorità agli ultra sessantenni “Si inizierà dagli 11 milioni di abitanti che hanno più di sessant’anni, a partire dai più anziani in giù”.

Arcuri è stato molto chiaro: “Non perderemo nemmeno un minuto. Se le agenzie del farmaco in Italia e in Europa rispetteranno il calendario, (la vaccinazione inizierà) simbolicamente a fine dicembre. E massicciamente a inizio gennaio”.

Nel primo trimestre 2021 saranno il turno dei lavoratori essenziali: “Nella seconda fase dovranno rientrare anche i lavoratori che svolgono servizi essenziali che li mettono a rischio: forze dell’ordine, scuola, trasporto pubblico e anche le carceri”.