breaking-news, Gossip & Spettacolo, Italia

Philip Seymour Hoffman scalpore per testamento niente ai figli tutto alla compagna

Sicuramente le ultime decisioni di Philip Seymour Hoffman prima di morire sull’eredità di circa 35 milioni di euro hanno destato molto scalpore.

Il famoso attore ,vincitore di un oscar come miglior attore protagonista con “Truman Capote – A sangue freddo”, ha stabilito nel suo testamento di lasciare tutto alla sua compagna Marianne O’Donnell e neanche un centesimo ai suoi tre figli.

Decisione presa non per disamore verso i propri figli ma per cercare di educarli nel miglior modo possibile senza vivere nell’agio e nei vizi come del resto forse è stata la vita di Philip Seymour Hoffman.

Un’unica volontà: Philip Seymour Hoffman, ha espresso nel testamento  che sicuramente sarà rispettata dalla compagna e madre dei tre ragazzini, che i figli dovranno crescere in città come  New York, Chicago o San Francisco dove le scuole sono di primissimo livello e la cultura pullula nelle strade.

Una decisione, quella presa da Philip Seymour Hoffman, che farà discutere ma sicuramente da rispettare maturata forse per un forte senso di protezione verso i suoi figli che affronteranno una vita piena di insidie.

Philip Seymour Hoffman è morto il 2 febbraio 2014 in un suo appartamento di New York per overdose a soli 46 anni dopo che era stato cacciato di casa dalla compagnia.

Il famoso attore americano aveva da giovane già avuto grossi problemi con la droga ma era riuscito ad uscirne fuori per ventitré anni ma dal 2013 la ricaduta con l’uso sempre più frequente di sostanze stupefacenti che lo hanno portato alla morte.

Lascia tre figli ancora minorenni Cooper Alexander di 11 anni, Tallulah di  8 anni e l’ultima  Willa di 6 anni.

Philip Seymour Hoffman ha lasciato un’enorme patrimonio di 35 milioni di euro che però saranno tassati con la maggior aliquota prevista negli Stati Uniti d’America per le successioni perché con Marianne O’Donnell non era ufficialmente sposato.