breaking-news, Italia, Sport & Tecnologia

Bose contro Beats: è guerra aperta a colpi di atti giudiziari

Bose-contro-Beats-è-guerra-aperta-a-colpi-di-atti-giudiziari

Ormai è guerra aperta a colpi di atti giudiziari tra la Beats di Apple e Bose.

La prima accusa la seconda di aver usato i suoi brevetti nella costruzione e realizzazione di cuffie che servono ad ascoltare la musica senza che alcun rumore interferisca e rovini il suono che rimane pulito.

La guerra, dicevamo, sta avvenendo dinnanzi alla (Itc- International Trade Commissione) che altro non è che l’ antitrust americana affinchè questa autorità accerti se vi è stato o meno un plagio del brevetto

La Beats, pur sapendo di trovarsi dinnanzi alla Apple, in qualità di proprietaria della Bose non ha rinunciato a portare avanti una dura battaglia per arrivare ad una sentenza che accerti la verità.

La Bose che all’inizio ha cominciato a produrre queste cuffie per i piloti di elicotteri affinchè avessero le comunicazioni senza che i rumori fortissimi dei mezzi aerei interferissero in alcun modo, ha, in seguito, cominciato ad espandere la produzione anche alle cuggie per uso prettamente musicale garantendo così un ascolto davvero pulito molto amato e apprezzato dagli intenditori.

Ad oggi sono le cuffie più vendute.

La Bose ha dunque depositato il proprio brevetto che prevede un microfono in grado di catturare ogni rumore che sia esterno ed estraneo.

Questi rumori passano poi attraverso un generatore di rumore che realizza onde sonore che, pur essendo uguali sono contrarie. A questo punto, così come accade normalmente in fisica che gli opposti si annullano, assicura l’azzeramento delle onde e il risultato di un suono scevro di qualsivoglia rumore: ciò che rimane è la musica pura.

Quindi anche in presenza di un ambiente molto rumoroso non serve più aumentare il volume della musica, anzi più i rumori sono forti come quelli degli elicotteri al decollo appunto, e più il meccanismo di pulizia agisce e, dunque è possibile gustarsi la musica ad un volume che garantisca un ascolto piacevole.

I due giganti, Bose e Beats ora stanno combattendo sia dinnanzi alla Itc, che alla corte federale del Delaware.

Certo non ci possiamo aspettare una risposta in tempi brevi perché la media di tali autorità per arrivare ad una sentenza sono più o meno di 15-18 mesi e solo a quel punto solo uno dei due potrà dirsi legittimato a produrre questo oggetto tanto ambito.

Dunque fra circa due anni o poco meno Apple, dal canto suo, saprà se ha vinto questa ennesima battaglia che sta costando parecchio sia in termini economici che di immagine.

A noi non resta che attendere per sapere quale sarà l’esito di questo scontro titanico.