breaking-news, Italia

I dieci uomini più ricchi d’Italia, penultimo Berlusconi

I-dieci-uomini-più-ricchi-d-Italia-penultimo-Berlusconi

Le classifiche, di solito, riportano in graduatoria nomi e numeri che vengono poco capiti da chi non è addetto ai lavori ma quando si tratta di stilare la classifica delle persone più ricche allora si che capiamo tutti e siamo anche fortemente interessati.

In Italia è così emerso che i dieci uomini più ricchi sono i seguenti.

Questa classifica è stata pubblicata suI quotidiano Milano Finanza che indica al primo posto Leonardo del Vecchio che ha un patrimonio che si aggira intorno ai 15.000 miliardi di euro.

Leonardo del  Vecchio può vantare la partecipazione a diversi gruppi quali Space, Unicredit Group, Luxottica, Foncieres des Regions e Generali.

Subito dopo, al secondo posto ci sono i fratelli Gianfelice e Paolo Rocca che, a capo del gruppo Tenaris, si assestano con circa 11,430 miliardi di euro.

Terzo posto occupato da Miuccia Prada e Patrizio Bertelli per loro possiamo parlare di 10,487 miliardi di euro.

Quarto posto per i Benetton che fanno parte di Atlantia, Autogrill, Caltagirone Ed., Mediobanca, Pirelli&C, World Duty Free e per loro parliamo di  8,814 miliardi di euro.

Nella quinta posizione troviamo Emmanuel Besnier, che dirige la Parmalat e che ha 3,809 miliardi di euro.

Siamo arrivati al sesto posto dove troviamo le famiglie Agnelli e Nasi che possiedono le quote di Exor per 3,456 miliardi di euro.
Settimo posto per Stefano Pessina che possiede le azioni Walgreen per 3,395 miliardi di euro.

Nella ottava posizione non troviamo un italiano bensì un cinese ma poiché possiede quote di diverse società italiane e cioè Enel, Eni, Fiat, Generali Ass.ni, Prysmian e Telecom Italia è stato fatto rientrare da Milano Finanza nella classifica degli italiani, si tratta di Zhou Xiaochuan, che tra l’altro è il governatore della banca centrale cinese, la People’s Bank of China. Per lui parliamo di 3,116 miliardi euro.

Solo al nono posto troviamo Silvio Berlusconi che è sceso di diversi posti rispetto all’anno scorso.

Quando parliamo di Berlusconi parliamo di Mediaset, Mediobanca, Mediolanum, MalMed, Mondadori per un patrimonio di circa 3,057 miliardi di euro.

All’ultimo posto, il decimo troviamo le famiglie Boroli – Drago a capo di Dea Capital, Gtech, Antena 3, Generali Assicurazioni, Greenitaly 1, per 3,026 miliardi di euro. A fronte di questi dieci “paperoni” c’è tutta un’Italia che soffre e che non riesce a campare o che tira avanti in condizioni precarie.

Ma pensiamo anche al lavoro che garantiscono i primi dieci classificati all’economia che contribuiscono a mandare avanti.

Dunque invidiamoli pure ma non dimentichiamo di ringraziarli.