breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Scompenso cardiaco, farmaco presto in commercio salverà la vita al 20% dei malati

Scompenso-cardiaco-scoperto-nuovo-medicinale-che-può-ridurre-del-20%-mortalità

Scoperto un nuovo farmaco che dovrebbe essere immesso in commercio ad inizi del 2015 che potrebbe ridurre la mortalità per scompenso cardiaco del 20% dei casi.

Secondo gli ultimi dati sono 600 mila in Italia i casi accertati di persone che soffrono di scompenso cardiaco e altri 200 mila che non sanno di aver contratto questa patologia.

Numeri altissimi che danno l’idea dell’importanza che possa avere la scoperta di un nuovo farmaco che possa ridurre il rischio di morte di questa terribile patologia che inesorabilmente condiziona la vita del paziente.

Ogni nuova scoperta nel campo della medicina è importantissima perché potrebbe significare la cura e la salvezza di diverse persone per questo quando si parla di un farmaco che riduce del 20% la possibilità di morte da una malattia stiamo di fronte a qualcosa di sensazionale.

Il farmaco scoperto che diminuirebbe del 20% la mortalità per scompenso cardiaco è stato presentato in un convegno di cardiologia a Barcellona in Spagna dove erano riuniti i migliori cardiologi del mondo.

La discussione a Barcellona si è concentrata sull’aumento, a dismisura, degli scompensi cardiaci in questi ultimi anni e sul nuovo farmaco che sarà commercializzato nel 2015 e sarà basato su una molecola   LCZ696.

L’effetto del nuovo farmaco si avrebbe anche sui ricoveri per scompenso cardiaco che diminuirebbero del 21% riuscendo così a salvare dalla morte un malato su trentadue.