breaking-news, Italia

Ashya King, potrà sottoporsi alla terapia protonica in un ospedale di Praga

Ashya-King-potrà-sottoporsi-alla-terapia-protonica-in-un-ospedale-di-Praga

Nuovo capitolo della storia che sta appassionando tutto il mondo del piccolo Ashya King che è attualmente in cura presso l’ospedale di Malaga in Spagna sotto però il controllo delle autorità britanniche.

L’alta corte di Londra ha acconsentito che Ashya King, affetto da una patologia terribile come il tumore al cervello, sia curato da un ospedale di Praga dove  potrà essere sottoposto alla terapia protonica voluta dai suoi genitori.

Il piccolo Ashya King era balzato agli onori della cronaca perché i genitori avevano deciso di prelevarlo dall’ospedale dove era ricoverato in Inghilterra e di scappare in Spagna.

Il clamoroso gesto poi è stato spiegato in un video postato sul YouTube dal padre di Ashya King che ha asserito che le terapie adottate dall’ospedale inglese non era adeguata alla malattia del piccolo figlio.

I due genitori in seguito ad un mandato di cattura internazionale richiesto dalla magistratura inglese furono arrestati in Spagna.

Poi è stato stabilito che il clamoroso gesto compiuto dai genitori era avvenuto solo per garantire una migliore cura al piccolo Ashya King.

I King erano andati in Spagna per vendere una proprietà per poi pagarsi le cure all’ospedale di Praga dove effettuano la terapia protonica.

In seguito alle motivazioni rese note da Brett e Naghmeh King i giudici inglesi hanno deciso di fargli uscire dalla prigione spagnola dove erano detenuti.

Molto probabilmente già da stasera, con uno Jet Privato, il piccolo Ashya King sarà trasportato al Proton Therapy Center di Praga dove sarà sottoposto subito alla nuova terapia.