breaking-news, Italia

Orrore in Australia, un uomo è stato sbranato da squalo bianco

Orrore-in-Australia-un-uomo-a-Byron-Bay-è-stato-sbranato-da-squalo-bianco

Orrore in Australia dove un uomo di 70 anni, Richard Buxon, è stato aggredito e sbranato da uno squalo bianco a pochissimi metri dalla riva.

Il tragico evento è avvenuto in una spiaggia affollatissima di Byron Bay nel Nuovo Galles del Sud.

L’aggressione dello squalo bianco all’uomo, che non si è accorto della presenza del grosso pesce nelle vicinanze, è avvenuta a soli 20 metri dalla riva.

Un uomo di 50 anni che era sul bagnasciuga che ha assistito alla terribile scena ha avuto il coraggio di tuffarsi in acqua e di cercare di sottrarre dalla grinfie dello squalo il settantenne Richard Buxon riuscendovi.

Ma una volta che è stato portato a riva Richiard Buxton, che era ancora vivo, è deceduto subito dopo per un arresto cardiaco.

Sul posto vi era anche la moglie dell’uomo deceduto per un attacco improvviso dello squalo che ha visto la terribile scena senza poter essere d’aiuto al marito.

Lo squalo ha attaccato l’uomo e con i denti affilati è riuscito con un morso a staccargli una gamba.

La polizia locale come i medici del pronto intervento sono intervenuti immediatamente ma non ha potuto far altro che constatare il decesso del settantenne aggredito dallo squalo.

La spiaggia è stata chiusa per 24 ore e la polizia ha ordinato alle numerose persone presenti sulla spiaggia di non entrare assolutamente in acqua.

Subito dopo la tragedia i bagnanti e i bagnini presenti sul bagnasciuga hanno visto uno squalo bianco allontanarsi velocemente dalla riva.

Ora sulle spiagge Byron Bay nel Nuovo Galles del Sud è in corso una vera caccia allo squalo anche se in Australia questo terribile predatore dei mari è una specie protetta.

IN Australia gli attacchi degli squali all’uomo sono numerosi ma difficilmente provocano la morte.

Dal 1791 ad oggi i bagnanti attaccati dagli squali sono stati all’incirca 900  e solo 217 di queste persone sono morte perche azzannate dal feroce predatore.

Sul posto dove è avvenuto il tragico evento era presente anche l’ispettore di polizia Bobbie Cullenche ha voluto ringraziare il bagnate che ha avuto il coraggio di tuffarsi in mare per salvare il povero Richiard Buxton: “Un uomo che si trovava sulla spiaggia si è tuffato in acqua in soccorso della vittima, portandolo a riva. È stato assolutamente un atto straordinario di coraggio e posso solo ringraziarlo”.

Il coraggioso soccorritore che è si chiama Marck Hickey, un avvocato che in vacanza a Byron Bay,  intervistato da una tv locale ha detto che non ci ha pensato due volte a tuffarsi in acqua per cercare di salvare il povero malcapitato e per 20 minuti ha tentato inutilmente di rianimare la vittima dell’aggressione dello squalo.