Michael Jackson e Justin Bieber: ecco il duetto inedito ‘Slave 2 the Rhythm’”

0
38
Michael-Jackson-e-Justin-Bieber-ecco-il-duetto-inedito-'Slave-2-the-Rhythm'”

Michael-Jackson-e-Justin-Bieber-ecco-il-duetto-inedito-'Slave-2-the-Rhythm'”

Justin Bieber che canta con Michael Jackson: a parte i facili moralismi che potrebbero sorgere spontanei sui defunti che dovrebbero eternamente riposare in pace, ci pare francamente che l’accoppiata risulti quantomeno improbabile.

Il povero Michael Jackson è ancora sotto i riflettori di quanti stanno indagando per accertare le cause della sua morte avvenuta 4 anni fa e l’idolo delle teenagers, Justin Bieber annuncia un duetto con il grande re del pop.

Negli anni Ottanta Michael Jackson aveva registrato un pezzo con Freddie Mercury di cui recentemente si è avuta notizia, ma questa è un’ altra storia.

E’ fuori di dubbio che in quest’epoca dominata da internet tutto avvenga molto velocemente, forse troppo, ma già è possibile ascoltare l’inquietante brano “Slave 2 to the rythm” nel quale si alternano le voci dei due cantanti; inizialmente si era pensato ad un falso realizzato senza secondi fini da gruppi di fans di entrambi gli artisti che avevamo voluto riunire le due voci in una sorta di omaggio, ma la traccia che spopola in questi giorni sulla rete sembra autentica. L’ipotesi più plausibile è che la traccia audio che possiamo ascoltare forse sia stata  rubata e diffusa prima che lo stesso Bieber potesse pubblicizzarla come aveva già annunciato sul social network “Twitter”

L’annuncio diffuso recitava così: “Sono emozionato per quello che sta per succedere. MJ ha fissato l’asticella. Non solo per la musica, ma anche come intrattenitore e il modo di interagire coi fa. Vorrei che ci fosse ancora…”. E poi non contento pubblicava un fotomontaggio di se stesso con Michael Jackson davanti ad un pubblico adorante e sotto la didascalia “MJ ha fissato l’asticella”.

Qualcuno ha ipotizzato che il brano fosse un inedito di Jackson realizzato poco prima che morisse a cui poi è stata sovrapposta la voce di Bieber; resta da capire se potrà funzionare a livello discografico e soprattutto se avrà il riscontro dei fans.

Dopo quattro anni dalla sua morte avvenuta all’età di cinquanta anni il re del pop torna a cantare “grazie” a Justin Bieber diciannovenne cantante canadese che realizza così il suo sogno di duettare con il suo idolo.

Slave 2 the rhythm è l’ultimo lavoro di Michael Jackson realizzato pochi mesi prima della sua immatura scomparsa, remixato con l’aggiunta della voce di Justin Bieber e diffuso via internet.

Il giovane cantante canadese annuncia trepidante su Twitter il suo sogno diventato realtà ed aggiunge “ MJ il più grande di tutti i tempi”.

Pubblicando inoltre due foto a confronto, una sua che canta per i suoi fans e una di Jackson durante un concerto strapieno di pubblico adorante, ci pare proprio di capire che il giovane Bieber abbia la segreta speranza di diventare il nuovo re del pop, anche se qualche dubbio potrà forse passarci per la testa …

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=TrQ_GVIC_OY[/youtube]

loading...
loading...