breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Test di medicina: ultime novità Giannini abolizione prove e Miur immatricolazione ricorrenti

Test-di-medicina-ultime-novità-Giannini-abolizione-prove-e-Miur-immatricolazione-ricorrenti

Ancora tante polemiche per i test di ammissione di medicina che si son svolti lo scorso 8 aprile.

A determinare il caos è stata una nuova circolare del MIUR, la n.24070 del 23 settembre, definita dai sindacati universitari “la norma blocca – ricorsi”.

A scatenare l’ira dei 2.500 ricorrenti riammessi alla facoltà di medicina dalla sentenza del Tar del Lazio è stata la nuova norma imposta dal Miur secondo la quale i vincitori di ricorso possono iscriversi liberamente all’università di medicina ma per accedere all’ateneo indicato come prima scelta al momento dell’iscrizione deve  “risultare minimo lo scarto tra il punteggio del primo in graduatoria e il punteggio ottenuto dal ricorrente”.

In pratica per la maggior parte dei ricorrenti con questa nuova norma sarà impossibile frequentare l’ateneo prescelto come prima scelta al momento dell’iscrizione che solitamente è quello della stessa città di residenza.

Quindi per frequentare la facoltà di medicina gli studenti dovranno emigrare in altre città con aumento di costi e con tanti sacrifici.


Molti sono stati gli studenti che dopo aver vinto il ricorso al Tar si sono iscritti alla facoltà della propria città sostenendo anche le spese  di immatricolazione ed hanno iniziato a frequentare l’università.

Ora i ricorrenti attendono che il ministero dell’istruzione riveda la sua posizione.

Tantissimi altri studenti non sanno se i test di medicina per l’anno 2015 si terranno o meno.

Sembrerebbe di no ma al momento non vi è stata nessuna comunicazione ufficiale dal ministero.

Pare che per l’anno prossimo l’iscrizione sarà libera per tutti gli studenti  che dovranno però sostenere delle selezioni dopo il primo semestre e alla fine del primo anno accademico.

L’intento da parte del ministero è con le nuove prove di selezione di premiare gli studenti che hanno ottenuto ottimi risultati durante il primo anno accademico.