breaking-news, Gossip & Spettacolo, Italia

Roma paura per 28 ragazzi intossicati da sushi alla fiera del Fumetto

Roma-paura-per-28-ragazzi-intossicati-da-sushi-alla-fiera-del-Fumetto

In pochissimo tempo alla fiera del Fumetto a Roma è successo di tutto sembrava che ci fosse stato un attentato per il via vai di ambulanze che arrivavano e poi velocissime ripartivano.

Sono arrivate anche numerose macchine di polizia e carabinieri e tanta era la gente  che voleva sapere cosa fosse successo.

Tutto questo pauroso movimento era stato provato per il malore improvviso di 28 persone, soprattutto ragazzi, che accusavano vomito, nausea e fortissima emicrania.

I medici accorsi sul posto hanno subito diagnosticato che le persone erano state vittime di una forte intossicazione provocata dall’aver mangiato sushi in uno stand delle Fiera del Fumetto.

Gli intossicati sono stati prontamente trasportati in diversi ospedali vicini, molti al San Camillo, alcuni all’ Aurelia Hospital.

Sono stati trattenuti nei plessi ospedalieri tutta la notte e per evitare che ci fossero complicazioni sono stati sotto stretto controllo medico.


I 28 intossicati  passata la paura e verificato lo stato di salute hanno fatto ritorno alle rispettive abitazioni.

Sull’accaduto gli ideatori della festa del Fumetto hanno così commentato:“… al manifestarsi dei primi malori l’espositore è stato immediatamente allontanato e lo stand chiuso. Sono state immediatamente avvertiti polizia e gli agenti della municipale. Inoltre, sono stati forniti tutti i soccorsi e la merce è stata posta sotto sequestro per i rilievi del caso”.

Lo stand dove è stato venduto il sushi è stato chiuso dalla polizia del commissariato di San Paolo e dagli ispettori dell’Asl.

Sembrerebbe che il sushi sia arrivato nello stand da un ristorante giapponese romano e si sia deteriorato nel trasporto.

Ma gli inquirenti sostengono che è possibile che il cibo composto da pesce crudo sia stato cucinato con l’utilizzo di alimenti scadenti e che quindi possa essere stata questa la causa che ha provocato l’intossicazione di gruppo.