Mamma e figlia di 10 anni investite da un treno, il marito “Mia moglie era depressa, aveva paura che le togliessero la bambina”

Una tragedia sconvolgente a Montesilvano: una madre e la sua figlia di 10 anni muoiono travolte da un treno Frecciarossa.

La lotta contro la depressione e la paura delle conseguenze

Soffriva di depressione e non voleva curarsi per paura che le togliessero la figlia. Questo è ciò che ha raccontato il marito della donna di 40 anni che, nei giorni scorsi, è morta travolta da un treno Frecciarossa presso la stazione di Montesilvano insieme alla figlia di 10 anni, tenendole la mano. Un gesto che ha lasciato sotto shock tutta la comunità locale. Il marito e padre delle vittime, anch’egli sconvolto, ha spiegato in un’intervista al Messaggero che fino a poche ore prima della tragedia aveva fatto il possibile per aiutare la moglie, sposata circa 15 anni fa, a curarsi. “Soffriva di depressione ed era seguita da una psicologa,” ha detto. “Però non voleva seguire determinate cure e terapie per paura che le togliessero nostra figlia.”

Gli ultimi momenti e il devastante epilogo

Negli ultimi tempi, la donna non riusciva a risollevarsi dal suo malessere, sentendosi sempre più minacciata dalle persone con cui condivideva giochi online e sui social. Si rifugiava in queste attività, fumando tantissimo. Il marito l’aveva esortata ad andare in ospedale, dove sembrava finalmente convinta a seguire le terapie consigliate. Il giorno della tragedia, lui si era assicurato che la moglie e la figlia fossero in compagnia di un’amica dopo una visita in ospedale. Poi, è successo l’inimmaginabile. Le salme delle due sono state restituite alla famiglia e saranno trasportate per una celebrazione laica prevista per mercoledì prossimo a Marina di Città Sant’Angelo, nella casa funeraria Il Giardino della Luce. Ieri, la bambina avrebbe dovuto essere battezzata e avrebbe fatto la prima comunione, come chiesto al parroco, don Valentino Iezzi.

Lutto cittadino e la comunità in cordoglio

Il sindaco di Montesilvano, Ottavio De Martinis, ha annunciato il lutto cittadino via social. “In segno di profondo cordoglio, proclameremo il lutto cittadino per esprimere sentita partecipazione al dolore dei familiari e dei conoscenti delle vittime,” ha detto il primo cittadino. La comunità di Montesilvano è profondamente sconvolta dalla tragedia. La perdita di una madre e di una figlia in tali circostanze ha lasciato un segno indelebile nel cuore di tutti, evidenziando la necessità di un maggiore supporto e comprensione per chi lotta contro la depressione.

4o