breaking-news, Gossip & Spettacolo, Italia

Kevin Costner re del festival di Roma con “Black and White”, film contro razzismo

Kevin-Costner-re-del-festival-di-Roma-con-“Black-and-White”-film-contro-razzismo

Kevin Costner, una delle star più attese del Festival di Roma, ha avuto una grande accoglienza dai suoi tantissimi fan e un’autentica ovazione dal pubblico che ha assistito al suo ultimo film  “Black and White”.

Il grande attore americano, vincitore di un premio oscar come miglior regista nell’indimenticabile “Balla con i lupi” ,nel suo nuovo film, dove ritorna dietro la macchina da presa , racconta del difficile rapporto negli Stati Uniti d’America tra bianchi e neri.

Un film “Black and White”  che racconta del razzismo ancora presente sia in America che in tutto il mondo.

Kevin Costner crede in questa ultima pellicola così tanto da esserne  stato il produttore.


L’attore americano ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sul perché ha voluto che nel suo ultimo film si parlasse di razzismo: “E’ una questione assai delicata. Io personalmente faccio tante esperienze e devo dire che i momenti più belli della mia vita li ho condivisi con persone con cui non avevo in comune nemmeno la lingua. Il punto è che siamo un paese di ex schiavisti, abbiamo pagato il prezzo di ciò che abbiamo fatto molto duramente. Non sono così intelligente da saper dare risposte, ma ho provato a fare un film autentico, che non parlasse di razzismo ai tempi della schiavitù ma affrontasse il problema per come è vissuto oggi”.

Nel film la star americana è Elliott Anderson un legale che purtroppo ha perso la moglie ed ha ora come unico scopo di vita la nipote di colore Eloise .

Eloise ha perso la madre subito dopo la sua nascita ed il padre naturale non ha mai potuto accudirla perché ha grossi problemi derivanti dall’uso di sostanze stupefacenti.

Un giorno però la nonna di Eloise, Roewena, chiede l’affidamento della piccola ai giudici americani.

Tra l’avvocato Elliot Anderson e la nonna paterna della bambina nasce una guerra legale senza esclusione di colpi.