Bruno Vespa, la sua masseria in Puglia extra lusso: piscine, 14 suite e la stanza “Don Bruno”. Ecco quanto costa il soggiorno.

Masseria Li Reni: un gioiello di lusso a Taranto

Bruno Vespa e la trasformazione della Masseria Li Reni

Acquistata da Bruno Vespa nel 2015, la storica Masseria Li Reni è oggi un lussuoso albergo grazie anche all’intervento dell’enologo Riccardo Cotarella. La struttura, situata in provincia di Taranto, vanta 14 suite curate in ogni dettaglio, mantenendo un forte legame con la terra pugliese. Originariamente una residenza cinquecentesca e successivamente un convento benedettino, la Masseria Li Reni è stata rinnovata senza cancellarne l’essenza. Questa dimora è stata abitata dalla famiglia Troiani, trasformata in un convento, messa all’asta e acquistata da un inglese, prima di passare nelle mani del famoso giornalista. Con il contributo di Cotarella e dell’interior designer Salvatore Caiulo, la masseria è diventata un hotel di lusso, con suite che portano i nomi dei vini della Vespa Vignaioli: Noitre, Fedale e Helena, tra gli altri.

Le suite, che vanno dai 60 metri quadrati in su, offrono comfort come zona notte, zona living e jacuzzi. I prezzi partono da 180 euro al giorno in bassa stagione e possono arrivare fino a 400 euro. Un soggiorno di sette notti può costare in media 1600 euro.

Design ispirato alla natura pugliese e alla personalità dei proprietari

L’interior designer Salvatore Caiulo si è ispirato alle personalità di Bruno Vespa e della moglie Augusta Iannini per l’arredamento. “Ho voluto interpretare lo scrittore attraverso il racconto, da un lato, e la padrona di casa come luna piena, dall’altro,” ha spiegato Caiulo. In tutte le camere, lune realizzate in foglia d’oro si rincorrono e sono riprodotte anche nella zona ristorativa. La stanza “Don Bruno” è dedicata al giornalista, dipinta di blu e con tavolini a forma di libro, mentre per l’ex magistrata c’è “Donna Augusta”, una suite di 33 metri quadrati immersa nella pineta, ideale per un soggiorno romantico con due poltrone in pelle e una vasca ad immersione totale dotata di doccia emozionale e cromoterapia.

Le finestre delle suite offrono una vista autentica della regione, con piante di ulivo, salvia, rosmarino e allori. Il verde è il colore predominante in molti spazi, con letti posti sotto volte a stella cinquecentesche. Gli ospiti possono usufruire di un vasto salone con biblioteca, un giardino segreto con una piscina naturale scavata nella roccia, una piscina tradizionale di 70 metri quadrati, una SPA e una palestra. Tra gli ospiti attesi a Li Reni, ci sono figure come Matteo Salvini e Matteo Piantedosi.