Ultimo per la prima volta canta dal vivo 7+3, la dedica è commovente, “A mia madre, che adesso è qui”

Ultimo conclude il tour allo stadio Euganeo di Padova: emozioni e sorprese per i fan

Una chiusura di tour indimenticabile

Si è concluso ieri sera, sabato 6 luglio 2024, allo stadio Euganeo di Padova, il tour del celebre cantautore romano Ultimo. L’artista ha conquistato gli stadi di tutta Italia, registrando quasi tutti sold out e condividendo con i fan la lieta notizia che presto diventerà padre. Durante l’ultima tappa, per la prima volta, Ultimo ha eseguito dal vivo “7+3”, una canzone dedicata alla madre, Anna Sanseverino, che era presente tra il pubblico.

La dedica emozionante alla madre

Durante l’ultima tappa del tour a Padova, Ultimo ha deciso di eseguire “7+3”, un brano scritto tre anni fa e dedicato alla madre. Anna Sanseverino, tra la folla sotto al palco, si è visibilmente emozionata prima che il figlio iniziasse a cantare. “Una canzone che ho scritto nel 2021 che non ho mai suonato live. È una canzone molto importante, non c’è mai stato modo di inserirla nella scaletta. Stasera vorrei cantarla perché è l’ultima data. Quando l’ho scritta, l’ho scritta per mia mamma, che è qui sotto,” ha dichiarato Ultimo, dedicandole queste parole prima di iniziare la performance. Durante l’esibizione, le telecamere hanno inquadrato più volte la mamma del cantante, commossa.

Il tatuaggio della clessidra: il significato rivelato

Ieri sera, Ultimo ha svelato ai suoi fan il significato del tatuaggio della clessidra vuota che ha sul braccio. “Mi sono tatuato una clessidra senza nulla dentro, senza tempo. Quello che mi date è questo, forse è illusione, ma è bello così,” ha raccontato ai presenti. Il simbolo, secondo quanto spiegato dal cantautore, rappresenta la sensazione che prova quando è sul palco, desiderando che quei momenti non finiscano mai. “Esprime la sensazione che quando sono qui, a cantare con voi, vorrei che non finisse mai. Il mio tour si chiama La favola continua, perché è un sogno, quello di poter vivere sempre questa sensazione,” ha concluso Ultimo, lasciando il pubblico con una profonda riflessione sul valore del tempo e dei momenti condivisi.