Donna trova 2.900 euro in contanti e li porta ai Carabinieri, nessuno li reclama, dopo un anno ottiene l’intera somma

Donna trova 2.900 euro e li consegna ai Carabinieri: un anno dopo ottiene l’intera somma

Il ritrovamento e la consegna del denaro

Una donna di 60 anni ha trovato 2.900 euro in contanti mentre si recava a fare la spesa a Villafranca, in provincia di Verona. Senza esitare, ha consegnato l’intera somma ai Carabinieri. L’episodio è stato riportato dal quotidiano veneto L’Arena, che ha ricostruito la storia: un anno fa, la donna si trovava nel parcheggio di un supermercato di viale Postumia quando ha rinvenuto un involucro contenente il denaro. Recandosi immediatamente dai Carabinieri, ha consegnato i soldi alle autorità. I militari hanno verificato i numeri di serie delle banconote per escludere che fossero proventi di furti o smarrimenti denunciati. Dopo le verifiche, il denaro è stato custodito presso il comando della Polizia locale e un annuncio è stato pubblicato sull’albo pretorio del Comune.

Un anno dopo, la ricompensa per l’onestà

Passato un anno dalla pubblicazione dell’annuncio e non essendo stato reclamato il denaro, la donna è diventata la legittima proprietaria della somma ritrovata, come previsto dalla normativa. Il Comune di Villafranca ha contattato la donna per informarla dell’imminente bonifico dell’intera somma. Se nei precedenti 12 mesi qualcuno avesse reclamato i soldi, la donna avrebbe potuto ricevere un premio pari a un decimo del denaro ritrovato, secondo quanto prescritto dal Codice civile. Il sindaco di Villafranca, Roberto Dall’Oca, ha elogiato il gesto della donna, sottolineando la rarità di tali episodi in città e proponendo di dare visibilità istituzionale alla sua azione. “Bisogna comunque dare risalto al gesto di questa persona, che ha agito in maniera onesta consegnando, come prevede la legge, la somma smarrita alle forze dell’ordine,” ha commentato il sindaco. “Se la signora autrice di questo gesto di civiltà sarà d’accordo e ci contatterà, siamo disposti a dare dal punto di vista istituzionale l’opportuna visibilità alla sua azione, mediante la quale ha dimostrato un profondo senso civico”.

4o