Incidente all’alba, si schianta con l’auto contro il new jersey, poi viene travolto da un camionista che fugge, muore a 21 anni Michele Luzzardi

Incidente mortale sulla Brebemi: muore il giovane Michele Luzzardi

La dinamica dell’incidente

Si chiamava Michele Luzzardi il ragazzo di 21 anni morto tragicamente nella mattinata di mercoledì 10 luglio sulla Brebemi, in provincia di Brescia. L’incidente è avvenuto intorno alle 4:30, mentre Michele stava tornando a casa al volante della sua auto. Secondo le ricostruzioni, all’altezza del territorio di Antegnate, il giovane potrebbe aver avuto un malore o un colpo di sonno, iniziando a sbandare e urtando le barriere stradali fino a schiantarsi contro il new jersey. In quel momento, un tir lo ha travolto e il camionista ha proseguito la sua corsa senza fermarsi. Gli agenti della polizia stradale e gli operatori sanitari del 118 sono intervenuti immediatamente, ma purtroppo per Michele non c’è stato nulla da fare. Le ferite riportate erano troppo gravi.

Le indagini e il ricordo di Michele

Un testimone ha descritto il camion coinvolto, permettendo agli inquirenti di acquisire le immagini delle telecamere di sorveglianza e risalire al mezzo, bloccato successivamente all’altezza di Gorizia. Il conducente del tir ha dichiarato di non essersi accorto dell’incidente. La pubblico ministero Maria Esposito ha disposto l’autopsia per chiarire le cause esatte della morte.

Michele, nato a Brescia ma residente a Castelcovati, aveva ottenuto il diploma all’istituto Lorenzo Gigli di Rovato due anni fa e aveva iniziato a lavorare subito dopo. La notizia della sua morte ha sconvolto la comunità di Castelcovati, dove Michele era molto conosciuto e apprezzato. Partecipava attivamente alla vita parrocchiale e dell’oratorio, giocava nella squadra del Csi, faceva l’animatore nel gruppo estivo e faceva parte della Curva Nord del Brescia. La sua perdita lascia un vuoto profondo tra amici, familiari e conoscenti.

4o