Ha un semplice mal di stomaco, ma dopo i primi dolori scopra di avere il cancro, giovane mamma muore dopo sei mesi, lascia due bimbe

La straziante storia di Olivia Renga: dai primi sintomi al devastante cancro

I primi segnali e la tragica scoperta

Olivia Renga, una giovane mamma australiana di 33 anni, ha iniziato a manifestare i primi sintomi del suo male lo scorso novembre, pensando inizialmente a un semplice mal di stomaco. Nausea e disturbi addominali sembravano indicare solo una cattiva digestione, ma in realtà erano i segni di un devastante cancro che l’avrebbe portata via appena sei mesi dopo, il 27 giugno scorso. Il marito di Olivia ha raccontato al Daily Mail che i primi sintomi non sembravano preoccupanti, ma alla vigilia di Natale la donna è crollata per un dolore improvviso e lancinante, costringendola a letto per il resto della giornata. A causa del periodo festivo, Olivia non ha potuto prenotare subito una visita e solo diversi giorni dopo ha visto un medico di base, che non ha rilevato nulla di preoccupante. Cercando un secondo parere, Olivia è stata sottoposta a test più specifici che hanno rivelato una terribile diagnosi: un esteso cancro al fegato, identificato poi come carcinoma neuroendocrino a piccole cellule, una forma di cancro rara e aggressiva.

La battaglia di Olivia e il messaggio del marito

“Abbiamo prenotato una vacanza in famiglia nel Queensland per la settimana successiva, ma Olivia è stata mandata al pronto soccorso per ulteriori accertamenti,” ha ricordato il marito Josh. Dopo una settimana, i medici hanno confermato la diagnosi devastante. Olivia ha iniziato subito chemioterapia e cure farmacologiche, ma purtroppo senza successo. “Tutto è successo così in fretta, nell’arco di un mese. Abbiamo pianto entrambi ed eravamo sconvolti,” ha raccontato Josh. La famiglia è stata devastata dalla perdita e ora Josh cerca di arrangiarsi come meglio può con le figlie. Ha voluto condividere un messaggio toccante: “La vita è fragile, non sprecatela. A volte può essere davvero crudele, ma bisogna superare tutto e guardare sempre in positivo.” La storia di Olivia è un doloroso promemoria della rapidità con cui la vita può cambiare e dell’importanza di prestare attenzione ai segnali del nostro corpo.