breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Malattie prenatali, la super amniocentesi individua gran parte delle patologie

 Malattie-prenatali-la-super-amniocentesi-individua-gran-parte-patologie

L’eccellenza della medicina italiana si è nuovamente contraddistinta nel campo delle diagnosi delle malattie prenatali.

I ricercatori italiani hanno ideato la cosiddetta “super amniocentesi” in grado di diagnosticare un numero elevato di patologie genetiche che possono aver colpito il feto.

Con   “Next generation prenatal diagnosis” ribattezzata in Italia la super amniocentesi” si è in grado di individuare dal 60 all’80% delle malattie genetiche che possono colpire un feto.

Un grandissimo risultato ottenuto da un team di validi ricercatori della “Italian college of fetal maternal medicine”.


Il professore Claudio Giorlandino segretario del Selected Indipendent Applicant, Group Policy Adviser of Eu, ha così spiegato l’importanza della nuovissima scoperta: “Mentre un tempo la normale amniocentesi e villocentesi erano in grado di analizzare solo il numero dei cromosomi con la nuova tecnica è possibile studiarne l’intima struttura. Si possono così escludere, oltre alle anomalie cromosomiche più comuni, anche le più gravi e rare patologie genetiche, dalle cardiopatie alle malattie cerebrali, ai nanismi, alle forme di autismo, ai ritardi mentali”.

Il risultato delle grande ricerca, portata a termine dal gruppo di ricercatori italiani, è stato pubblicato sulla nota rivista scientifica americana “Journal of prenatal medicine”.

I team di ricercatori italiani ha reso noto che prima di questa importante scoperta medica con la tradizionale amniocentesi si riuscivano ad individuare al massimo il 7% delle patologie prenatali.

Ora  con la super amniocentesi, studiata dal gruppo di scienziati italiani, si è arrivati a poter scovare l’80% delle patologie che possono colpire un feto.

Un grande risultato ottenuto da un gruppo di medici italiani che sicuramente renderà felici e più tranquille le neo mamme.