breaking-news, Italia

Wall Street, lo studente broker che ha guadagnato 72 milioni si è inventato tutto

Wall-Stree-lo-studente-broker-che-ha-guadagnato-72-milioni-si-è-inventato-tutto

Una notizia che aveva fatto, in pochissime ore, il giro del mondo: un ragazzo di soli diciassette anni giocando in borsa aveva guadagnato ben 72 milioni di dollari.

Il genio della borsa si chiama Mohammed Islam un ragazzo dello stato del Queens negli Stati Uniti.

Il giovane broker aveva rivelato che giocava in borsa, in mensa, durante l’intervallo per il pranzo e di aver iniziato ad interessarsi di azioni a soli 9 anni.

Il mago di Wall Street, durante un’intervista al “New York Magazine” aveva dichiarato che, con l’ingente somma che aveva guadagnato, aveva comprato una Bmw e un appartamento.

L’appartamento acquistato era un super attico nel centro di News York a Manhattan.

Mohammed Islam prima della fine del liceo, il ragazzo frequentava la “Stuyvesant High School”, si era aperto un lussuoso ufficio con alcuni soci d’affari.


Mohammed Islam è di origini bengalese ed invitava gli amici nei migliori ristoranti di Manhattan spendendo per ogni pasto a base di caviale 400 euro.

Sembra però che la favola del ragazzo plurimilionario che aveva guadagnato la sua fortuna giocando in borsa sia soltanto una storia inventata.

Secondo le ultime notizie Mohammed Islam, assediato dai giornalisti, ha ammesso, tramite un suo legale, di essersi inventato tutto.

Il ragazzo non ha mai guadagnato la cifra pazzesca di 72 milioni di dollari e non è il proprietario di un lussuoso appartamento e di un’auto da sogno.

Mohammed Islam ha anche detto che i suoi genitori sono molti arrabbiati per la bufala inventata:  “Mio padre mi vuole rinnegare, mia madre mi ha detto che non mi parlerà più  dicono che ho mentito e non potranno più fidarsi di me, sapevano che quello che ho detto era tutto falso, volevano uccidermi e praticamente non mi parlano da allora”.

Il suo ipotetico socio, Damir Tulemaganbetov, ha ammesso di aver aiutato Mohammed Islam ad inventarsi la grande bufala ed ha confessato che non pensava che lo scherzo diventasse una delle notizie più lette al mondo.

Damir Tulemaganbetov ha detto: “Chiediamo scusa a tutti, specialmente ai nostri genitori”.

La favola che ha fatto sognare tantissime persone di tutto il mondo quindi era solo uno scherzo ideato da due ragazzi di 17 anni.