breaking-news, Italia

Tanzania, mutilato bambino albino di un anno per stregoneria

Tanzania-mutilato-bambino-albino-di-un-anno-per-stregoneria

Una storia atroce quella che ci apprestiamo a raccontare.

In Tanzania, uno dei luoghi più belli e incontaminati della Terra, un bambino albino è stato strappato dalle braccia della madre per poi essere mutilato.

Il bambino, che aveva solo un anno di età, si chiamava Yohana Bahati ed ha avuto una grande sfortuna nella sua vita: nascere albino in un paese nel quale si pratica la stregoneria.

Il piccolo è stato rapido nel distretto di Ilemela, un’area della Tanzania molto povera nella quale la popolazione crede agli dei.

Per onorare gli dei, molti abitanti della Tanzania, soprattutto dei villaggi più isolati, praticano la stregoneria e, per ricevere benefici dalle divinità, a loro sacrificano la vita di bambini albini.


Yohana Bahati, secondo la notizia riportata dal sito della Bbc, è scomparso il 14 febbraio scorso.

Il suo corpo è stato trovato dalla polizia locale tre giorni dopo, mutilato sia degli arti inferiori che di quelli superiori.

Il condante delle forze dell’ordine del distretto di Ilemela ha reso noto che per il rapimento e la mutilazione del bambino albino sono stati arresti due uomini.

La madre, sempre da quanto riportato dal portale della Bbc, è attualmente ricoverata presso un plesso ospedaliero per le ferite riportate durante la colluttazione con i rapitori che hanno colpito la donna più volte con un machete.

La madre del piccolo bambino albino trucidato si chiama Ester Jonas e ha cercato in tutti i modi di difendere il proprio piccolo.

La donna ha altri due figli albini che, però, non sono stati presi dai rapitori.

L’atroce delitto è stato condannato dalle Nazioni Unite; dagli inizi del 2000 sono stati più di 70 i bambini albini di tenera età trucidati.

In Tanzania i bambini albini spesso vengono venduti dai propri genitori perché i loro organi sono considerati doni per gli dei.

Molte volte sono gli stessi genitori dei bambini albini ad ucciderli per poi vendere i loro organi.

Il governo della Tanzania qualche giorno fa ha approvato una legge nella quale si vieta la pratica della stregoneria in tutto il paese.

In questi giorni, sempre in Tanzania, è scomparsa una bambina albina di 4 anni.

Per la scomparsa della piccola sono stati fermati 15 uomini tra i quali anche il padre della bambina albina.