breaking-news, Italia

Tosi no a ultimatum si a candidatura governatore Veneto

Tosi-no-a-ultimatum-si-a-candidatura- governatore-Veneto

Si profila una lotta intestina per le prossime elezioni regionali che si terranno in Venato.

La Lega Nord si presenterà alle elezioni regionali, sempre più probabilmente spaccata; da una parte l’ex governatore Luca Zaia dall’altra Flavio Tosi.

Il sindaco di Verona ritiene di poter concorre contro il suo compagno di partito e di avere un numero di voti tale da poter anche vincere la sfida intestina della Lega.

Un’eventuale presentazione della candidatura di Flavio Tosi come governatore del Veneto determinerebbe la sua esclusione dalle fila del Carroccio.

La direzione, solo qualche giorno fa, aveva deciso di appoggiare, come era prevedibile, la candidatura del governatore uscente Luca Zaia considerato uno dei migliori governatori in Italia.

Flavio Tosi ha dalla sua il benestare alla candidatura dei moderati del Nuovo centrodestra e di alcune liste civiche.

Luca Zaia, invece, avrebbe l’appoggio del suo partito oltre che quello, sempre più probabile, di Forza Italia.


Flavio Tosi è convito di potersi giocare la presidenza della regione Veneto fino all’ultimo, forte del suo consenso a Verona.

Il sindaco di Verona vuole scendere in campo anche perché il suo secondo mandato da primo cittadino è in scadenza.

Matteo Salvini e Flavio Tosi la scorsa settimana si erano incontrati e il segretario della Lega, in quell’occasione, ha cercato di convincere il sindaco di Verona a desistere da una sua eventuale discesa in campo alle elezioni da governatore del Veneto.

Flavio Tosi aveva apprezzato il gesto del leader del Carroccio ma non aveva condiviso la scelta dello stesso di commissionare la Liga Veneta.

Il sindaco di Verona, inoltre, non condivide la scelta di Matteo Salvini di formare un nuovo centrodestra con l’appoggio di Forza Italia e senza l’ausilio del Nuovo centrodestra reo, per il segretario del Carroccio, di essere stato fedele alleato di Matteo Renzi.

Entro la mezzanotte di oggi il sindaco di Verona deve decidere se lasciare la Liga Veneta della quale è segretario e sposare le richieste della direzione del Carroccio; o continuare ad essere il segretario della Liga Veneta e lasciare per sempre la Lega Nord.

Sembrerebbe che Flavio Tosi abbia già deciso e che presto formulerà la sua candidatura ufficiale alla Presidenza della Regione Veneto.