breaking-news, Italia

Mattarella alla Cnn dichiara su Isis abbiamo poco tempo

Mattarella-alla-CNN-Italia-pronta-ad-intervenire-contro-Isis

L’Italia non può stare immobile ed indifferente di fronte a tanta atrocità che l’Isis sta compiendo in tutto il mondo, questo è in sintesi il pensiero espresso in una lunga intervista dal nostro Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ad una giornalista della CNN.

Il capo dello stato italiano è apparso profondamente scosso dalle ultime vicende accadute a Tunisi dove in seguito ad uno spietato agguato hanno perso la vita 22 persone dei quali 4 italiani mentre 44 sono i feriti, alcuni in gravissime condizioni.

Sergio Mattarella ha definito il terrorismo islamico il vero nemico della civiltà occidentale.

Il capo dello Stato ha  anche detto che spera che gli sforzi dell’inviato Onu in Libia portino i risultati sperati e cioè che si formi nel paese nord africano un governo stabile che possa contrastare l’avanzata delle truppe del Califfato.

Per raggiungere questo scopo, Sergio Mattarella, ha anche detto che l’inviato Onu in Libia è supportato da tutta la comunità internazionale.

Il Presidente della Repubblica ha anche detto che l’Italia è pronta a compiere tutti i passi necessari per difendere la propria autonomia e l’incolumità della sua popolazione.


Sergio Mattarella ha riferito all’inviata della CNN che  i governi occidentali devono presto organizzarsi per combattere seriamente l’Isis prima che sia troppo tardi per tutti ed in particolare per l’Italia  che si trova a pochi chilometri dalla Libia, paese nel quale le truppe del Califfato hanno conquistato gran parte del territorio.

Mattarella dice che, se gli uomini del Califfato riuscissero a conquistare tutta la Libia, sarebbe un grossissimo pericolo per tutte le nazioni che si affacciano sul mar Mediterraneo.

L’Isis potrebbe, secondo il presidente della Repubblica italiana, costruire una base logista in Libia da dove poter organizzare attacchi in tutta l’Europa.