breaking-news, Italia

Australia choc 16 balene spiaggiate, 12 sono morte

Australia-choc-16-balene-spiaggiate-12-sono-morte

In Australia 16 balene sono rimaste spiaggiate, 4 sono sopravvissute grazie al pronto intervento sul posto di turisti e di alcuni pescatori, che dopo cinque lunghe ore di diversi tentativi,  sono riusciti a farle ritornare in mare aperto.

12 balene della specie globicefale, nonostante l’intervento di numerose persone, non sono riuscite a sopravvivere e dopo una lunga agonia sono morte.
Il tragico evento è avvenuto ieri 23 marzo a Bunbury, una delle città più popolose dell’Australia Occidentale.

I volontari, per riuscire a portare a largo i cetacei, hanno utilizzato anche grossi escavatori e alcune barche.

Alcuni scienziati australiani si sono recati sul posto per cercare di capire come possa essere successo che un intero branco di balene abbia perso l’orientamento.

Le autorità locali hanno spiegato che non è la prima volta che un evento simile accade in Australia.


Gli scienziati ritengono che una delle cause possa essere stata che uno dei piccoli del branco, per i fondali troppo bassi, si sia ferito e che tutto il resto del gruppo abbia deciso di seguirlo per salvarlo.

Alcuni testimoni hanno riferito che è stato uno spettacolo unico vedere i quattro grossi cetacei riuscire a prendere il largo, allontanandosi dalla costa.

Le carcasse delle 12 balene sono state in seguito allontanate e portate ad una vicina discarica.

Uno degli scienziati presenti sul luogo dove è avvenuto lo spiaggiamento ha confermato che le cause del tragico evento possono essere state diverse: “ Può essere che un individuo si sia ferito finendo in acqua bassa e il resto della famiglia lo abbia seguito. Oppure che i dintorni del porto, con i suoi vari frangiflutti e argini, abbiano interferito con il loro biosonar e le abbia confuse nella navigazione”.