breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Nigeria virus letale sconosciuto ha già provocato 18 decessi

Nigeria-virus-letale-sconosciuto-ha-già-provocato-18-decessi

Non è ancora passata la paura dell’Ebola che ha provocato nell’Africa Occidentale la morte di numerosissime persone che dalla Nigeria giunge la notizia di una nuova epidemia che si sta propagando velocemente e che, in pochissimi giorni, ha provocato la morte di 18 persone.

Il virus sembra essere ancora più terribile dell’ebola e provoca la morte in sole 24 ore.

Un altro dato allarmante proveniente dalla Nigeria è che lo sconosciuto virus si diffonde molto rapidamente.

I sintomi del nuovo terribile virus che sta terrorizzando la Nigeria sono una fortissima emicrania e problemi alla vista.

Il virus si è manifestato per la prima volta nella città di di Ode-Irele nella regione di Ondo ma nelle ultime ore si starebbe diffondendo anche in altre località vicine.

I medici dell’Organizzazione Mondiale della Sanità da qualche giorno sono già arrivati in Nigeria ed hanno subito escluso che possa trattarsi di una variazione del virus dell’Ebola.

I medici dell’Oms hanno dichiarato che si tratta di un nuovo virus fino ad ora sconosciuto e che non si sa attualmente da cosa sia provocato.


L’Oms, tramite il suo portavoce ha reso noto che i ricercatori dell’organizzazione sono da giorni a lavoro per individuare quali medicinali poter utilizzare per contrastare un virus che provoca la morte in poco più di 24 ore.

I primi decessi in Nigeria sono avvenuti tra il 13 e 15 aprile scorso.

I ricercatori, al momento, non riescono a comprendere come si sia potuto propagare il nuovo virus.

Si ipotizza che il virus possa essere stato provocato da pesticidi utilizzati per l’agricoltura del paese.

Un capo tribù nigeriano, Mosè Enimade, ha rilevato che la morti delle 18 persone, molti dei quali giovani, sono avvenute per un atto di stregoneria, per un sacrilegio nei confronti del dio della terra.

Le 18 persone sono morte, secondo il capo tribù Mosè Enimade per essere entrate senza permesso in uno dei più grandi santuari della Nigeria, quello di  Molokun.

Mosè Enimade ha spiegato il motivo della morte dei 18 giovani: “Solo il sommo sacerdote e il sommo capo Gboguron sono qualificati per entrare nel tempio. I giovani sono entrati nel santuario nel tentativo di acquisire poteri straordinari e ricchezza. Ma non erano qualificati per farlo. E sono stati puniti con la morte. Ora dobbiamo placare gli dei, altrimenti molti ancora moriranno”.