breaking-news, Italia

Livorno, dura contestazione a Salvini lanciate uova e pomodori

Livorno-dura-contestazione-a-Salvini-lanciate-uova-e-pomodori

Matteo Salvini in visita alla città di Livorno è stato a lungo contestato da alcuni esponenti dell’estrema sinistra e dei centri sociali.

Il leader del Carroccio è stato oggetto di un ripetuto lancio di pomodori e di uova.

La polizia, che era presente al comizio, è subito intervenuta per far terminare la contestazione e per allontanare i contestatori.
Le forze dell’ordine sono riuscite anche ad evitare che i contestatori e i sostenitori di Matteo Salvini entrassero in contatto.

Molti sono stati gli slogan urlati dai contestatori di Matteo Salvini che ha replicato dal palco di Livorno affermando che: “Mi impegno a tornare a Livorno una, due, tre, quattro volte fino a quando non sarà possibile anche qui manifestare liberamente. Livorno diventi una città sicura e democratica”.

Matteo Salvini continuerà oggi il suo tour in Toscana per la campagna per le elezioni regionali che si svolgeranno il prossimo 31 maggio.

Il leader legista ha così commentato su Facebook quanto accaduto a Livorno: “Qui Livorno.  Al gazebo della Lega tanta gente perbene, mamme, operai, studenti e anche una ragazza incinta. Di fronte una cinquantina di BALORDI dei CENTRI A-SOCIALI, che hanno lanciato oggetti di ogni tipo, fra cui il POMODORO che ho salvato. Questi parlano di “democrazia” ma non sanno cos’è, questi saranno in piazza il 25 APRILE ma sono i nuovi squadristi. RUSPA”.