breaking-news, Italia

Roberto Formigoni in aeroporto perde il volo e si infuria

Roberto-Formigoni-in-aeroporto-perde-il-volo-e-si-infuria

Quando si deve andare ad un appuntamento di lavoro, la precisione e il rispetto verso  chi attende ci impone la massima puntualità e, se qualcosa o qualcuno si frappone, è facile perdere il controllo.

Questo, a chi più a chi meno sarà capitato un po’ a tutti e non fa certo notizia.

Quando però tale circostanza riguarda un personaggio pubblico, la risonanza mediatica che ne scaturisce è tale che la notizia ben presto fa il giro del web e diventa di dominio pubblico.

Ebbene, questo è quanto è accaduto ieri a Roberto Formigoni.

Vediamo cosa è accaduto .

Roberto Formigoni, ex presidente della regione Lombardia, ieri si è recato in aeroporto per prendere un volo.

Ma non è riuscito a salire sull’aereo e da qui una vera e propria sfuriata.

Roberto Formigoni che, come si dice “non le ha mandate certo a dire” si è profondamente adirato e ha avuto un diverbio molto acceso con i dipendenti di Alitalia, al termine del quale ha sbattuto a terra il telefonino.

La cosa sarebbe finita qui se un individuo non si fosse premurato di filmare con il proprio telefonino la scena e metterla in rete.

Roberto Formigoni successivamente all’accaduto è stato intervistato da Adnkronos  e ha così dichiarato: “Il comportamento indegno di questa compagnia italo-araba è di fatto una violazione contrattuale perché il biglietto altro non è che un contratto, pagato in anticipo dagli utenti. E Alitalia-Etihad ha unilateralmente rotto questo contratto”.

L’ex presidente della regione Lombardia ha tenuto anche a spiegare nei dettagli cosa fosse accaduto “Alle 21.25 mi sono presentato al gate indicato sulla carta di imbarco, ma gli addetti mi hanno spiegato che era stato cambiato, mandando me e altre quattro persone che dovevano imbarcarsi sullo stesso volo da tutt’altra parte … Davanti a me c’era un gruppo di 10 persone con donne e bambini. Ho aspettato che imbarcassero tutti, poi ho chiesto la possibilità di essere imbarcato, ma mi hanno detto che quel volo ormai era completo. Così mi sono rivolto al Club Freccia Alata e mi è stato precisato che su quel volo effettivamente c’era posto, ma le procedure per l’imbarco ormai erano chiuse … mi hanno mandato a un altro gate, ma nel frattempo si sono fatte le 21.57 e ho perso il volo”.

Roberto Formigoni, profondamente adirato per la vicenda che , suo malgrado, lo ha visto protagonista ha specificato: “E’ chiaro che io e gli altri passeggeri procederemo con un reclamo per ottenere il risarcimento dei danni … questa è stata una prova di inefficienza e di arroganza della compagnia, non certo dei singoli dipendenti”.

E poi a proposito del video che lo ha ritratto proprio nei momenti in cui più era “inferocito” ha dichiarato: “Chi, come l’utente di Youtube e altri che fanno commenti senza conoscere la realtà, sono complici dei disservizi”.