breaking-news, Italia

Usa, ex marine afroamericano ucciso con un taser da un poliziotto

Usa-ex-marine-afroamericano-ucciso-con-un-taser-da-un-poliziotto

Una tragedia è accaduta a Rochester, New York dove un uomo di colore dell’età di 50 anni è deceduto.

Le cause del decesso sono state attribuite al taser di un poliziotto che lo ha arrestato.

Ma vediamo dall’inizio cosa è accaduto.

Un uomo di colore che, successivamente,  è stato riconosciuto dalla propria famiglia e a cui è stato dato il nome di Richard Gregory Davis aveva sei bambini ed era un ex Marine.

La polizia racconta che l’uomo a bordo di un pick-up è andato contro un’automobile e una chiesa, e, successivamente, ha lasciato il mezzo e ha proseguito la sua corsa a piedi.

E’ arrivata la polizia e, alla loro vista, l’uomo ha ripreso il mezzo ed è fuggito ancora, questa volta andando a finire la sua corsa contro un cartello segnaletico e, infine, contro una casa.

A quel punto gli si è avvicinata la polizia ordinandogli di lasciare il mezzo su cui era ma, pare, che l’uomo non abbia assecondato la richiesta delle forze dell’ordine.

Poi, sempre secondo la versione della polizia nella persona, questa volta del capo della polizia, Michael Ciminelli, Richard Gregory Davis, “e’ uscito dal veicolo con fare aggressivo, con un pungo alzato verso gli agenti  … Un poliziotto ha deciso di usare l’opzione meno letale e ha utilizzato il suo taser per fermare il sospetto”. Questo è stato raccontato dal capo della polizia Michael Ciminelli in occasione della conferenza stampa che la polizia ha tenuto per raccontare l’accaduto.

In seguito pare che all’uomo siano state messe le manette ma subito dopo lasciato perché necessitava di cure immediate.

Poi si è reso necessario il ricovero presso una struttura ospedaliera dove è deceduto.

Il fratello di Richard Gregory Davis,Michael Davis Sr, ha dichiarato:   “Dicono che ha minacciato i poliziotti con il pugno stretto … Mio fratello pesava quasi 140 kg e riusciva appena a respirare quando camminava. Anche se fosse stato ubriaco o non so cosa, non capisco perche’ hanno usato il taser”.

Non si sa ancora il nome del poliziotto che ha usato il taser contro Richard Gregory Davis ma il timore, a questo punto, è che ricomincino i dissapori mai troppo sopiti, tra le forze dell’ordine e la comunità dei neri.