Loading...

Sicilia, il M5S si afferma a Gela e Enna, sconfitta del Pd di Crocetta

0
232
Crocetta-choc-per-frase-suo-medico-Borsellino-va-fatta-fuori-come-suo-padre-reazioni

Sicilia-il-M5S-si-afferma-a-Gela-e-Enna-debacle-del-Pd-di-Crocetta

Rosario Crocetta in queste ultime ore ha anche spiegato il malcontento dei siciliani:

“La Sicilia ha un gap strutturale enorme. Se volessimo completare la  rete ferroviaria, ad esempio, ci vorrebbero 20 miliardi, noi in cinque anni abbiamo a disposizione solo 5,5 miliardi.  È  inutile che lo Stato dica ‘coi fondo europei salviamo la Sicilia’. Noi i fondi europei li stiamo utilizzando ma questo non è sufficiente perché la Sicilia si porta dietro 50 anni di difetti strutturali che vanno assolutamente coperti e per questo occorre un massiccio  intervento da parte dello Stato e soprattutto ci vogliono misure reali per evitare il massacro sociale a favore dei disoccupati”

In Sicilia si prospetta una svolta politica storica.

 I risultati delle ultime elezioni amministrative hanno visto un grande successo del Movimento Cinque Stelle e una debacle del Partito Democratico, partito del governatore della regione Rosario Crocetta.

In particolare fa molto discutere e desta non poco clamore la vittoria del Movimento Cinque Stelle a Gela città da sempre considerata un baluardo del governatore Rosario Crocetta.

Ma anche ad Augusta, una città che ha risentito parecchio della crisi economica in corso, il Movimento Cinque Stelle ha ottenuto una vittoria storica.

Significativa è stata la sconfitta nel centrosinistra ad Enna dove il già senatore Vladimiro Crisafulli, da tutti dato come grande favorito, ha perso il ballottaggio.

Enna ha eletto sindaco il candidato del centrodestra Maurizio di Pietro che, anche se per un soffio, ha vinto solo per circa 600 voti di scarto, è il nuovo primo cittadino siciliano.

Il Partito Democratico è riuscito a conquistare solo cinque comuni su tredici nei quali si votava una sconfitta bruciante soprattutto per Rosario Crocetta e il suo entourage.

Il Partito Democratico è stato sconfitto proprio a Gela città dove è nato ed è vissuto Rosario Crocetta.

Il governatore siciliano , subito dopo la fine dello spoglio ha voluto complimentarsi con il nuovo sindaco del Movimento Cinque Stelle di Gela rilasciando le seguenti dichiarazioni: “Faccio gli auguri al nuovo sindaco M5s, col quale la Regione collaborerà, perché i risultati si rispettano. Sapevamo di perdere, ma abbiamo combattuto; per qualunque sindaco uscente sarebbe stato difficile, Gela soffre la crisi più profonda dal Dopoguerra”.

Rosario Crocetta ha anche affermato che : “Il Pd e il centrosinistra hanno avuto un’affermazione notevole in tanti comuni, a Gela e Augusta, città simbolo della crisi industriale, ha vinto l’insofferenza”.

Anche il segretario regionale del Partito Democratico, Fausto Raciti è della stessa opinione di Crocetta ed ha dichiarato che è vero che le sconfitte di Enna e Gela erano inaspettate ma è anche vero che il Pd si è affermato e confermato in tante altre città siciliane.

Loading...