breaking-news, Italia

Rimini in centro massaggi titolare faceva prostituire la figlia

A Rimini è stato scoperto un apparente centro massaggi che, in realtà era luogo dove si prostituivano numerose ragazze.

I carabinieri controllavano da tempo quel centro che sul web pubblicizzava tipi particolari di massaggi come “massaggio romantico” e “trattamenti personalizzati”.

Accanto agli annunci dei massaggi molto “particolari” c’erano anche le foto di donne avvenenti quasi del tutto svestite.

A prostituirsi c’erano ragazze di soli 20 anni ed il centro era stato aperto agli inizi del 2015.

Le forze dell’ordine hanno avuto la certezza che c’erano ragazze che nel centro massaggi si prostituivano ascoltando alcuni clienti fermati subito dopo essere usciti dal centro.

A fare prostituire una delle ragazze di 20 anni era la madre, una donna cinese di 43 anni proprietaria del centro massaggi che è stata arrestata dalle forze dell’odine.

La donna è stata fermata con l’accusa di favoreggiamento della prostituzione.

L’irruzione nel centro massaggi da parte dei carabinieri è avvenuto stamane intorno alle 9.

Nel corso delle perquisizioni è stato trovato un uomo che si stava frettolosamente rivestendo.

In soli tre giorni il centro massaggi aveva intascato più di duemila euro.

I carabinieri hanno anche sequestrato una lista dei clienti più affezionati del centro massaggi che, molto probabilmente, saranno sentiti a breve dalle forze dell’ordine.

I carabinieri hanno disposto la chiusura del centro che era in Via Verdi.