Loading...

Pertosse ogni anno la malattia uccide 300 mila bimbi

0
124
Ministro-Lorenzin-no-a-sanzioni-contro-medici-anti-vaccini

Pertosse-ogni-anno-la-malattia-uccide-300-mila-bimbi

Le notizie spesso allarmanti sulle possibili conseguenze che potrebbe portare un vaccino stanno determinando in Italia e nel mondo un calo elevatissimo di persone che si sottopongono alle vaccinazioni contro i virus più banali come influenza, morbillo e pertosse.

Questa resistenza nei confronti dei vaccini sta, secondo di dati resi noti dall’Organizzazione mondiale della salute, determinando la ricomparsa di malattia che da tempo erano state debellate.

La Waidid, una delle associazioni mondiali che da tempo si occupa di malattie infettive, ha condotto uno studio sui risultati che sta producendo in questi ultimi anni il calo drastico di vaccinazioni.

I dati resi noti dalla Waidid sono allarmanti.

La Waidid ha reso noto che sono in 300 mila i piccoli che a causa della mancata vaccinazione muoiono di pertosse.

La famosa associazione mondiale ha anche reso noto che il dato preoccupante è che i decessi dei bambini a causa della pertosse sono aumentati in maniera molto allarmante soprattutto nell’Occidente.

I dati della Waidid dicono che la pertosse è una malattia molto diffusa.

Sono più di 20 milioni i bambini che si ammalano di pertosse, molti di questi piccoli abitano in Europa.

La pertosse è pericolosissima quando i bambini sono molto piccoli e può essere letale per i neonati.

La Waidid ha reso noto che è importantissimo far vaccinare i bambini.

Il vaccino contro la pertosse va fatto entro e non oltre 90 giorni dalla nascita del piccolo ed in seguito, man mano che il bambino cresce, deve essere sottoposto ad alcuni richiami fino a diventate immune dalla pericolosa malattia.

La Waidid, con il suo studio sulla pertosse e sull’aumento dei casi, ha voluto sensibilizzare i genitori affinchè si ritorni a vaccinare i piccoli perché il rischio di incorrere in malattie pericolosissime è altissimo.

Susanna Esposito massimo dirigente della Waidid ha dichiarato in seguito ai studi svolti che: “Il trend sarà destinato ad aumentare. Il tutto perché i genitori tendono a vaccinare meno i figli ma anche a non sottoporli ai successivi richiami previsti”.

La pertosse può essere curata senza alcun problema però ai primi sintomi di forte tosse da parte del bambino bisogna subito contattare il proprio pediatria.

Le cure che normalmente si somministrano in caso di pertosse sono antibiotici che in pochi giorni riescono a curare la malattia.

 

Loading...