breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Russia choc medico violento uccide in ospedale con un pugno paziente, video

Russia-shock-medico-boxer-uccide-in-ospedale-con-un-pugno-paziente-video

In un plesso ospedaliero russo, in una città dell’est Europa, in un pronto soccorso è successa una spaventosa rissa. Un medico per difendere un’infermiera che aveva avuto un calcio ed era stata importunata da un paziente ha iniziato a picchiarlo selvaggiamente.

L’uomo era brillo ed ha avuto un cazzotto sul volto dal medico ed è caduto rovinosamente sul pavimento sbattendo violentemente il capo. Nelle concitate immagini dopo un pò si vede lo stesso medico e alcune infermiere che cercano di rianimare l’uomo colpito da un pugno ma inutilmente. L’uomo aveva 56 anni ed è deceduto quasi istantaneamente per un trauma cranico.

Le immagini raccapriccianti di un uomo steso per terra senza vita colpito da un pugno fortissimo in un ospedale russo stanno facendo il giro del mondo. Il video è stato reso pubblico solo da qualche giorno anche se il fattaccio risale a più di 10 giorni fa esattamente al 29 dicembre scorso.

Un pugno in pieno volto che ha provocato la morte istantanea in un luogo dove un essere umano di solito dovrebbe essere curato invece che essere picchiato.

L’uomo che è morto sul colpo aveva 56 anni ed era brillo, stava importunando un’infermiera ma per tutto questo sembra assurdo che sia stato ucciso da un medico.

Delle immagini raccapriccianti arrivano dalla Russia dove un medico con un pugno ha ucciso un paziente che si era presentato al pronto soccorso brillo e stava importunando una infermiera.

Una reazione spropositata che è stata ripresa dalle telecamere dell’ospedale dove è avvenuto il tragico evento che ha determinato la morte quasi istantanea del paziente, un uomo di 56 anni che si era recato in ospedale per farsi curare da un malore accusato poche ore prima.

Il video dell’uccisione dell’uomo è diventato subito virale ed è stato riproposto da televisioni di tutto il mondo.

Una terribile sequenza di immagini provenienti dalla Russia sta provocando tanto sgomento ed una serie di fortissime critiche. Il video che è stato diffuso via YouTube che è stato registrato lo scorso 29 dicembre è molto violento, mostra un medico che intervenendo in difesa di un’infermiera, colpisce violentemente un paziente.

Il paziente aveva aggredito in precedenza la stessa infermiera con un calcio ed aveva iniziato ad importunarla. Il paziente colpito da un fortissimo pugno è morto in seguito ad un trauma cranico provocato dalla violenza del colpo.

Il video che è stato ripreso dalle telecamere a circuito chiuso dell’ospedale di Belgorod, una città di oltre 300 mila abitanti che si trova ai confini della Russia con l’Europa ed è a 670 chilometri da Mosca, è molto cruento e mostra la forza con la quale il medico sferra il pugno contro il paziente.

Il medico, che grazie al video è stato subito identificato dalle forze dell’ordine della città di Belgorod, subito dopo aver sferrato il pugno contro l’uomo che stava importunando l’infermiera ha iniziato a picchiare selvaggiamente un altro uomo che era presente in sala del pronto soccorso che era probabilmente un amico del paziente che poi è morto per trauma cranico. Il video della rissa è stato mostrato dalla nota emittente televisiva Ren Tv. I poliziotti russi sono subito riusciti ad identificare il medico russo che si chiama Ilya Zelendinov  ha 58 anni e abita a Belgorod.

L’uomo invece che è stato ucciso dal pugno del medico si chiamava 56enne Yevgeniy Bakhtin ed anch’esso abitava con la famiglia a Belgored. Il medico è stato subito ascoltato dalle autorità giudiziarie della città ed ora risulta essere indagato. L’uomo dovrà rispondere di omicidio colposo e potrebbe finire in galera.

Nel video si vede che il paziente era a petto nudo ed era visitato da un’infermiera, ad un certo punto è arrivato il medico che ha chiesto all’uomo perché avesse toccato la donna. Subito dopo il medico ha cacciato via il paziente dalla stanza che, però, dopo alcuni secondi è tornato ed allora Ilya Zelendinov ha fatto partire un pugno violentissimo che ha provocato la morte di Yevgeniy Bakhtin che ha sbattuto violentemente il capo sul pavimento del pronto soccorso.

Passano alcuni minuti e solo allora il medico e l’infermiera si accorgono che l’uomo a terra versa in gravissime condizioni, a quel punto il medico cerca di rianimarlo ma tutto oramai è fatalmente troppo tardi. Le autorità giudiziarie russe hanno chiarito che la causa della morte di Yevgeniy Bakhtin è stato un trauma cranico provocato dal violento pugno e dalla caduta dell’uomo a terra.

La dirigenza dell’ospedale di Belgorod ha aperto un’inchiesta interna ma al momento sembra che non sia stata presa la decisione di licenziare il medico autore del violentissimo gesto. Non si sa se l’uomo morto avesse figli si presume però che si era presentato all’ospedale ubriaco. Nella sanità della repubblica russa c’è molta omertà e nel caso di errore da parte di un medico il paziente non è autorizzato ad intentare causa per richiedere il risarcimento.

Solo un anno fa due uomini entrarono in un plesso ospedaliero russo e, dopo aver ucciso a colpi di fucile un medico perché aveva fatto un errore di valutazione nei confronti di un loro parente malato, decisero di togliersi la vita.

https://www.youtube.com/watch?v=ojwoat37ErM