breaking-news, Italia, Salute & Benessere

I cani riconoscono le emozioni degli uomini, se si è felici o tristi

I-cani-riconoscono-le-emozioni-degli-uomini-se-si-è-felici-o-tristi

Una scoperta incredibile è stata fatta da un team di ricercatori del Regno Unito e del Brasile: l’amico più fedele dell’uomo, il cane ha la capacità di riconoscere qual è lo stato d’animo degli uomini e anche dei cani.

Il nostro amico a quattro zampe prova emozioni e sentimenti come noi. La scoperta sulla grande capacità dei cani di captare l’emozioni dell’uomo è stato oggetto di studio da parte di due prestigiosissime università, quella di Lincoln in Gran Bretagna e quella di San Paolo in Brasile. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sulla prestigiosa rivista Biology Letters ed hanno studiato il comportamento dei cani in seguito alla variazione dell’espressione del volto dei loro padroni e del cambiamento del tono della voce.

I cani, dall’espressione del volto dell’essere umano e dalla sua voce, riescono a comprendere quali sono l’emozioni che si stanno provando. Dunque, secondo lo studio alcune volte i cani riescono meglio a capire lo stato d’animo del proprio padrone rispetto agli stessi uomini. Il cane ha la capacità di sviluppare nella sua mente l’emozioni che prova il suo padrone sia che siano negative, che positive.

Lo studio ha dimostrato che il cane ha sia la capacità di sviluppare nel proprio cervello le emozioni di un essere umano che quelle dei suoi simili. Il dottor Kun Guo ha così illustrato lo studio: “Il nostro lavoro mostra che i cani hanno la capacità di integrare due diverse fonti di informazioni sensoriali in una percezione coerente delle emozioni, sia degli esseri umani che dei cani. Per fare ciò è necessario un sistema di classificazione interna degli stati emotivi. Questa capacità cognitiva è stata evidenziata finora solo nei primati e la capacità di fare questo tra diverse specie si è vista solo negli esseri umani”.

Gli scienziati hanno effettuato gli esperimenti su 17 cani ai quali hanno mostrato le foto delle espressioni del volto degli esseri umani e le loro voci.

Le voci e i volti avevano differenti espressioni; i cani sono riusciti a comprendere quale fosse lo stato d’animo della persona. Secondo il dott. Daniel Millis che ha condotto la ricerca : “Molti proprietari di cani ci segnalano nei loro aneddoti che gli animali domestici sembrano molto sensibili agli umori dei membri della loro «famiglia umana. Il nostro studio è il primo a dimostrare che i cani riconoscono veramente le emozioni negli esseri umani e negli altri cani, senza ricevere alcuna formazione precedente o aver trascorso un periodo di familiarizzazione con i soggetti presentati nelle immagini o negli audio. Una capacità, dunque, che può essere intrinseca”.