breaking-news, Italia

Roma, 41enne va in commissariato e cerca di darsi fuoco, arrestato

Roma-41enne-va-in-commissariato-e-cerca-di-darsi-fuoco-arrestato

A Roma in un commissariato di polizia un uomo ha tentato il suicidio nel modo più plateale possibile: incendiandosi alla presenza delle forze dell’ordine. La polizia è riuscita a fermare in tempo l’uomo e a salvarlo. Non sono ancora noti i motivi che hanno spinto l’uomo di origini italiane di 41 anni a tentare di suicidarsi cospargendosi il corpo di benzina.

La polizia non ha reso noto il nome dell’uomo che voleva suicidarsi. Il tragico evento, finito fortunatamente senza conseguenze, è avvenuto nel commissariato di Casilino, in periferia di Roma. L’uomo è entrato nel commissariato affermando che voleva “chiedere delle informazioni”. I poliziotti avevano fatto accomodare l’uomo nella sala d’attesa   accanto ad altre persone che stavano attendendo il proprio turno.

L’uomo, subito dopo essersi entrato nella sala d’aspetto del commissariato, ha estratto un piccolo contenitore contenente benzina, si è cosparso il corpo ed era pronto ad accendere il fuoco quando le persone che erano presenti nella sala d’attesa hanno iniziato ad urlare attirando l’attenzione degli agenti di polizia.

Gli uomini delle forze dell’ordine sono intervenuti tempestivamente e sono riusciti a fermare il 41enne. Il 41enne è stato fermato dai poliziotti proprio mentre con l’accendino stava per darsi fuoco. I poliziotti sono riusciti a fermare l’uomo che ha tentato in tutti i modi di svincolarsi e di appiccare il fuoco.

L’uomo è stato fermato dalla polizia ed arresto con l’accusa di “violenza, resistenza a pubblico ufficiale”. L’evento è avvenuto nelle prime ore di ieri mattina e l’uomo, secondo quanto riferito da alcuni testimoni, aveva una corporatura molto robusta.

I dirigenti del commissariato di polizia di Casilino hanno reso note le iniziali dell’uomo che sono S.S. L’uomo di 41 anni è stato interrogato dal magistrato ma al momento non è stato ancora riferito il motivo per il quale intendeva suicidarsi cospargendosi di benzina il corpo e poi dandosi fuoco.

L’uomo aveva mostrato un bigliettino all’ingresso del commissariato con su scritto: “Voglio solo un aiuto, di più di quello dato dai miei genitori”. Sembra che l’uomo ha tentato di suicidarsi perché da tempo ha alcuni problemi economici.