breaking-news, Italia, Sport & Tecnologia

Steve Jobs severo con i figli non voleva che utilizzassero iPhone e iPad, ecco il motivo

Steve-Jobs-severo-con-i-figli-non-voleva-che-utilizzassero-iPhone-e-iPad-ecco-il-motivo

Steve Jobs è morto nel 2011 per una grave malattia che pian piano lo aveva distrutto. Prima di morire decise di dimettersi dalla carica di amministratore delegato di Apple che lui stesso aveva fondato. Il creatore di Apple, solo qualche mese prima di morire, rilasciò un’intervista al “New York Times” nella quale parlava della sua vita e del suo rapporto con i quattro figli, tre dei quali piccolissimi.

Quella intervista è stata pubblicata dal “New York Times” solo nel 2014, tre anni dopo la morte di Steve Jobs. L’inventore di Apple con il giornalista del “New York Times” si confidò anche su come impartiva l’educazione ai suoi figli.

Steve Jobs disse che aveva proibito l’utilizzo di iPhone e iPad ai propri figli. Il fondatore di Apple spiegò anche il motivo affermando che i device, secondo lui, creavano dipendenza e, se utilizzati in modo costante, potevano anche determinare nei bambini e negli adolescenti disabitudine alla vita sociale.

La posizione netta di diniego di utilizzo dei device ai propri figli fece molto scalpore quando l’intervista fu rilasciata. Non sono ancora noti i motivi per i quali l’intervista fu pubblicata solo dopo tre anni dal “New York Time” ma è certo che le dichiarazioni pronunciate da Steve Jobs sono attualissime.

In questi ultimi anni gli smartphone e i tablet sono diventati così comuni che mei paesi occidentali è difficile trovare una cosa dove non vengano utilizzati. Alcuni studi medici hanno consigliato che l’uso dei device di ultima generazione deve essere molto limitato e deve avvenire massimo per tre ore al giorno.

Ultime ricerche, invece, hanno dimostrato che soprattutto gli adolescenti utilizzano gli smartphone e i tablet più di sette ore al giorno. Gli smartphone e i tablet di ultima generazione, tra le loro tantissime funzioni, hanno anche quella di potersi collegare ai social network, di postare e condividere foto e video.

L’uso eccessivo degli smartphone da parte dei giovani, ha creato quello che aveva previsto Steve Jobs, la dipendenza. Infatti, sono molti i ragazzi che non hanno più vita sociale preferendo rimanere chiusi in casa piuttosto che frequentare i propri coetanei.