breaking-news, Italia, Salute & Benessere

Roma, falsa oncologa curava i bambini malati di tumore con terapie inutili e costose

Roma-falsa-oncologa-curava-i-bambini-malati-di-tumore-con-terapie-inutili-e-costose

E’ stata scoperta dagli uomini delle forze dell’ordine una donna che per anni si è spacciata come medico e millantava di prestare il proprio servizio presso un famoso plesso ospedaliero romano. La donna, che è stata fermata dalla polizia, prescriveva delle terapie che poi si rivelavano inconsistenti e sbagliate a bambini malati di tumore.

Il finto medico prescriveva farmaci costosissimi che non procuravano alcun giovamento alla salute del bambino malato di cancro. La polizia ha denunciato la donna alle autorità competenti per esercizio abusivo della professione e per truffa. I poliziotti hanno iniziato ad indagare sulla professione della donna dopo una denuncia presentata in procura da una madre di un bambino di soli 2 anni al quale la finta medica aveva prescritto una cura dal costo elevatissimo basata su gocce che non producevano alcun effetto contro la grave malattia del piccolo.

La madre del bambino ha reso noto che il suo piccolo aveva un deficit immunitario e che l’inutile cura prescritta dal finto medico è costata oltre 900 euro.

La donna aveva svolto alcune ricerche su internet sul medicinale prescritto ed aveva scoperto che il farmaco poteva essere somministrato non via orale, come prescritto dalla finta medica ma per via endovenosa.

La donna ha capito che c’era qualcosa che non andava ed ha contattato telefonicamente il plesso ospedaliero dove la sedicente dottoressa diceva di prestare il suo servizio.

La direzione medica del prestigioso ospedale romano ha riferito alla madre del bambino a cui era stata prescritta la cura sbagliata che la donna che si professava medico del plesso ospedaliero non aveva mai lavorato lì.

La madre del piccolo si è recata la più vicina  stazione dei carabinieri ed ha presentato denuncia contro la donna.

La polizia ha subito iniziato ad indagare sulla “dottoressa” ed ha scoperto che il suo nome non figura come iscritto nella Federazione dell’Ordine dei medici e che quindi il suo esercizio della professione era abusivo.

Da quanto si apprende la donna ha quarant’anni e da anni esercitava la professione senza averne il titolo. La sede dove la donna esercitava illegittimamente la sua professione è stata perquisita dagli uomini della polizia. Nei locali dove esercitava la finta oncologa sono stati sequestrati documenti falsi.

La polizia ha appurato che sono stati diversi i casi in cui ai suoi pazienti il finto medico ha prescritto cure costosissime che non avevano nessun nesso con il cancro. La polizia ha scoperto una truffa perpetrata nei confronti di un uomo di 48 anni malato di cancro che nel 2010 si era recato dalla sedicente dottoressa che aveva prescritto un farmaco dal costo di 6 mila euro che arrivava in Italia tramite la Svizzera.

Gli inquirenti hanno reso noto che nelle prossime ore saranno ascoltati altri pazienti del finto medico. La polizia ha scoperto anche un altro caso di tentata truffa da parte del finto medico perpetrata nei confronti di una donna che aveva portato suo figlio dalla fantomatica dottoressa perché aveva problemi ad urinare.

Il medico aveva prescritto alla donna una terapia da un costo elevatissimo che poi però non è stata mai somministrata perché la madre ha portato il proprio figlio presso una struttura pubblica.