breaking-news, Italia

Napoli, Renzi si addormenta alla convention per sostenere la Valente

Matteo Renzi forse stanco per il tour di force al quale è stato costretto in questi ultimi giorni durante il quale ha girato  l’Italia da Nord a Sud, durante la manifestazione di chiusura della campagna elettorale in sostegno della candidata sindaco di Napoli, Valeria Valente si è addormentato.

I fotografi hanno subito immortalato il momento e involontariamente la foto è stata pubblicata sul profilo Facebook del Premier ma dopo qualche minuto è stata rimossa.

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha voluto presenziare all’ultimo atto della campagna elettorale della candidata sindaco di Napoli, Valeria Valente.

Il premier ha voluto chiarire che il voto che si sta svolgendo in queste ore non riguarda il governo ma i sindaci. Con queste parole il premier ha voluto ribadire che non ritiene che questa tornata elettorale sia un test politico sul gradimento del suo governo.

Secondo il premier “La vera partita”,  non sono le amministrative ma il referendum che si svolgerà il prossimo ottobre che vedrà milioni di italiani decidere sulle modifiche alla legge costituzionale.

Matteo Renzi in questi giorni ha girato in lungo e in largo l’Italia per dare sostegno ai candidato sindaco di Napoli, Bologna, Milano e Sesto Fiorentino.

Anche il Movimento 5 Stelle ha concluso la sua campagna elettorale con la presenza dei suoi leader in tantissime città. In particolare a Roma Virginia Raggi ha concluso la sua campagna elettorale in Piazza del Popolo alla presenza di Dario Fo, Claudio Santamaria e di alcuni dirigenti del partito quali Alessandro Di Battista e Paola Taverna.
Non è stato presente all’ultimo atto della campagna elettorale del Movimento cinque Stelle Beppe Grillo che però è apparso in un video che lo mostrava mentre camminava sull’acqua.

Matteo Renzi ha salutato a Napoli Bassolino che era presente in sala e poi ha dichiarato che: “Si va al ballottaggio, si fa zero a zero, poi si vince Napoli”,

Il premier ha anche voluto ricordare gli anni di Bassolino come sindaco di Napoli: “Ad Antonio, grazie per essere qui. Ricordo la sua esperienza da sindaco, dobbiamo migliorare il nostro modello organizzativo e vale per le primarie e per le post-primarie. Ma c’è un dato di fatto oggettivo: siamo l’unico partito che non appartiene a un fondatore o al commercialista del fondatore”.

Poi ha attaccato l’attuale sindaco De Magistris: “C’è chi parla di fare la rivoluzione a Napoli ma  “chi ha governato dovrà dirci cosa ha fatto per la città’. Passa dalla mattina alla sera ad insultare gli altri pensando di essere simpatico e non rendendosi conto di non essere in grado di svolgere il suo ruolo istituzionale. Se hai le tue idee che bisogno hai di insultare gli altri? Dì la tua, vai avanti”.

Renzi ha concluso il suo discorso parlando del bonus degli 80 euro: “È una mancetta elettorale, lo dicono gli ultramilionari. È un passo avanti. Io non prometto soluzioni miracolistiche per l’Italia ma impegno per soluzioni concrete”.

Ma la foto che ha fatto più scalpore è stata quella di Matteo Renzi che sembrava stesse dormendo mentre sul palco c’era la candidata sindaco di Napoli Valeria Valente che sta concludendo il suo discorso