breaking-news, Gossip & Spettacolo, Italia

Bufera su Belen per l’evento Tutto sposi 2016, la sua versione dei fatti viene smentita

 

belen-tatuaggio3-1217

All’evento Tutto sposi 2016 che si è svolto sabato 22 ottobre, Belen Rodriguez era l’ospite d’onore.

Ma all’evento, oltre ad essere arrivata in forte ritardo, pare si sia concessa molto poco ai presenti, scappando nella sua macchina per tre volte pur di non concedersi ai fans tanto da essere fischiata a lungo fino a quando i presenti hanno gridato “vergognati”.

Poichè le varie testate giornalistiche l’hanno attaccata duramente raccontando del suo atteggiamento da diva la Rodriguez ha pensato di dare mandato al suo avvocato, Marcello D’Onofrio che a Novella 2000 ha scritto così: “Nessun atteggiamento di isterico divismo quindi, ma salvaguardia della propria incolumità, come del resto dimostrato dalla circostanza che gli organizzatori dell’evento non hanno avuto nulla da eccepire riguardo il comportamento della sig.ra Belen, che è stato ritenuto assolutamente conforme rispetto a quanto concordato”.

Novella 2000, per dare voce anche all’altra parte in causa ha intervistato il patron e il fondatore di Tutto Sposi, Lino Ferrara che ha così dichiarato:. “Belen si è comportata da diva creando parecchi problemi. Le abbiamo pagato, in anticipo, un compenso di 25 mila euro per un’ora e 20 minuti, ma i patti non sono stati rispettati. Tant’è che stiamo valutando con i nostri avvocati se chiederle i danni per inadempienza” .

Il patron dell’evento aggiunge anche: “La signora Belen è arrivata in ritardo e in un posto che non era quello concordato, saltando così il taglio del nastro ufficiale dove l’attendevano le autorità presenti. Abbiamo quindi dovuto fare un secondo taglio del nastro, durante il quale la Rodriguez ha creato problemi per la presenza dei fotografi, rifiutandosi persino di farsi immortalare accanto alla scritta Tutto Sposi. Ma non è tutto. La signora Belen si è rifiutata di percorrere il giro tra gli stand della fiera dove l’attendevano gli espositori, fermandosi al primo padiglione, per poi non concedersi alle interviste dei giornalisti della tv e della carta stampata”.

Poi Lino Ferrara ha proseguito:”A un certo punto è successo di tutto… e sono intervenuto di persona. Alla signora Belen Rodriguez ho detto: ‘Va bene fare la diva, ma fino a un certo punto. Io sono un professionista e come tale mi comporto. E mi aspetto altrettanto da lei. Se non vuole rispettare il contratto se ne può anche andare'” .

E poi Lino Ferrara conclude: “Lei mi ha risposto con queste testuali parole: ‘Tanto i soldi me li hai già dati’. Noi le avevamo anticipato il bonifico, in queste cose siamo seri e precisi. Come lo siamo stati nello stipulare il contratto con la signora Belen, che lei poi non ha rispettato. Nell’accordo c’era anche il compenso stabilito che le assicuro non è poco. La signora Belen ha ricevuto due bonifici, prima di arrivare a Napoli, per un totale di 25 mila euro (oltre l’Iva), la cifra concordata per la sua presenza della durata di un ora e 20 minuti (dalle ore 20,15 alle 21,35). Oltre alle spese…”.

A questo punto il giornalista di “Novella 2000” ha chiesto al patron se la inviterebbe ancora e lui ha risposto così: “No, non credo. Nelle passate edizioni abbiamo avuto grandi nomi come Pippo Baudo, Barbara d’Urso, Simona Ventura, Afef e Gabriel Garko, tutti professionisti disponibili e gentili. Niente a che vedere con quello che è accaduto con la signora Belen, che non ha rispettato gli impegni presi”.