Bari & Dintorni, breaking-news, Italia

Sgarbi attacca io sto con il parroco di Grumo, il Questore non ha nulla di serio da fare, deve occuparsi dei criminali vivi non di quelli morti

Sgarbi-si-alza-e-abbandona-In-Onda-a-La7- Non-sapete-un-ca...

Sulla vicenda che ha fatto tanto discutere della celebrazione pubblica in ricordo del boss Rocco Sollecito è intervenuto il noto critico d’arte Vittorio Sgarbi che in un post su Facebook ha espressamente dichiarato che: “Io sto con Don Michele Delle Foglie, il parroco di Grumo Appula”.

Sgarbi ha duramente attaccato il questore di Bari con le seguenti parole: “Un questore deve occuparsi dei criminali vivi, non di quelli morti ma soprattutto non può essere lui a dire se un parroco deve celebrare messa o meno. La fede è un atto intimo, privato. Un questore che si occupa di una messa vuol dire che non ha nulla di serio da fare, oltre a esercitare una grave interferenza. Schierare decine di carabinieri e poliziotti davanti una chiesa è stato un atto di bullismo. Avrebbe fatto bene il vescovo  a schierarsi con il suo parroco, piuttosto che cedere alla retorica di chi utilizza una messa per inventare un pericolo di mafia anche davanti a un morto».