breaking-news, Italia

Ultimi sondaggi politico elettorali europee 2014: boom Renzi, calo Berlusconi sale Grillo, bene Lega e Tsipras

Ultimi-sondaggi-politico-elettorali-europee-2014-boom-Renzi-calo-Berlusconi-sale-Grillo-bene-Lega-e-Tsipras

Oramai  è prossimo il primo test elettorale per Matteo Renzi da segretario del Partito Democratico e da Presidente del Consiglio.

Tra poco più di un mese e mezzo gli italiani saranno chiamati a votare per il rinnovo del consiglio europeo di Bruxelles e il vento che tira in Europa dopo il trionfo dell’estrema destra di Le Pen in Francia con la conquista di ben 15 municipi è di una forte avversione verso la moneta unica e l’unione europea.

Anche in Italia l’avversione verso l’Europa è forte perché in molti ritengono che i guai nel belpaese sono iniziati da quando vi è stata l’introduzione dell’Euro al posto della Lira.

Quindi il test di maggio sarà molto importante per Matteo Renzi che proprio nell’ultime settimane ha incontrato sia il Presidente francese Hollande che la Cancelliera tedesca Merkel ribadendo l’appoggio convinto dell’Italia alla Comunità Europea.


Matteo Renzi ha iniziato in Italia un processo di profonde riforme che però non si sa se andrà a buon fine.

Oggi il Presidente del Consiglio dei Ministri e il suo esecutivo si riuniranno per varare un disegno di legge per l’abrogazione del Senato in modo da rendere più snello l’iter legislativo in Italia e per ridurre notevolmente i costi politici.

Al momento Matteo Renzi e il partito Democratico sembrano godere la fiducia negli italiani tanto che il partito di centrosinistra attualmente nei sondaggi è in piena ascesa  tanto da attestarsi nei sondaggi al 30,5% delle intenzioni di voto con ben due punti guadagnati in una sola settimana.

Altro partito che sta salendo sempre più con l’avvicinarsi della tornata elettorale è il Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo che si attesta nuovamente come secondo partito in Italia superando Forza Italia con il 23,1% delle intenzioni di voto.

Gli azzurri guidati da Silvio Berlusconi invece sono in caduta libera e nel giro di soli tre settimane hanno perso quasi il 5% delle intenzioni di voti ed ora si attestano al 20,8%.

Per i partiti minori balzo in avanti della lista di sinistra  a sostegno del leader greco Tsipras che si attesterebbe al 5,8% delle intenzioni di voto.

Anche la Lega Nord con il suo nuovo segretario politico Savino pian piano sta riguadagnando posizioni superando il 5% ed attestandosi al 5,2%.

Il Nuovo centrodestra si attesterebbe intorno al 4% delle intenzioni di voto, mentre Scelta Civica scompare e l’Udc non sfonda il 2% delle intenzioni di voto.