breaking-news, Italia

Ultimi sondaggi politico elettorali Europee 2014: Renzi e Grillo su, giù Berlusconi

Ultimi-sondaggi-politico-elettorali-Europee-2014-Renzi-e-Grillo-su-giù-Berlusconi

La popolarità di Renzi, invece di diminuire, come accade di solito ai Presidenti di Consiglio in carica che dopo due settimane di massima stima degli italiani incomincia l’inesorabile calo, aumenta in maniera esponenziale.

Frutto di tante promosse fatte e alcune ritenute oramai improrogabili dagli italiani come quella della riforma del  lavoro, della pubblica amministrazione, della riforma elettorale e dell’abolizione delle Provincie e del Senato.

Ora è il tempo di sondaggi in vista delle elezioni amministrative  che riguarderanno città come Bari e Firenze e soprattutto dell’elezioni europee che saranno a carattere nazionale che si terranno il 25 maggio prossimo.

Il Partito Democratico, sotto la spinta del rullo compressore Renzi, in questi giorni fa incetta di consensi portandosi al 33% delle intenzioni di voto, riuscendo a guadagnare un punto e mezzo in percentuale in una sola settimana.


Va peggio a Forza Italia che sta vivendo un momento di grosso fermento per l’impossibilità del suo leader indiscusso di poter al momento partecipare pubblicamente a trasmissioni politiche  televisivi ed a comizi.

Silvio Berlusconi è in attesa di sapere il 10 aprile cosa deciderà il tribunale di sorveglianza su come far espiare la pena definitiva inflittagli dalla Corte di Cassazione per frode fiscale.

In questo frangente di massima incertezza il partito degli azzurri che fino ad un mese fa era dato al 25% dei consensi perde  il 4% delle intenzioni di voto attestandosi al 21%.

Stesso risultato lo ottiene il Movimento cinque stelle di Grillo, ma in maniera completamente differente da Forza Italia.

Il M5S dopo mesi di calo nelle preferenze nelle ultime settimane è dato in prepotente ascesa tanto da ridiventare il secondo partito in Italia con il 21,5% delle’intenzioni di voto.

Alle elezioni europee vi è lo sbarramento del 4% e secondo gli ultimi sondaggi riuscirebbero a superarlo solo la Lega Nord con il 5,6% delle intenzioni di voto e il Nuovo Centrodestra alleato con Udc che supererebbe il 5% delle intenzioni di voto.

Resterebbero fuori dal parlamento europeo Scelta Civica al 2% delle intenzioni di voto, Fratelli d’Italia al 3% Lista Tsipras che dopo un inizio esaltante ora è in calo nei sondaggi attestandosi al 3,5% delle intenzioni di voto.

Con questo scenario sarebbero 27 gli europarlamentari del Pd e 18 per Forza Italia e Movimento Cinque Stelle.