Loading...

Rinunciare o meno al telefono fisso? Pro e contro

0
456

L’Italia è uno dei Paesi con la maggiore diffusione di telefoni cellulari, ma non ha alcuna intenzione di mandare in pensione il telefono fisso. Secondo una ricerca, infatti, il 57% degli italiani non è disposto a rinunciare alla linea casalinga, ma a patto che abbia anche l’ADSL, ormai soluzione che permette davvero di fare qualsiasi cosa, anche inviare un fax (da cellulare, online o email).

Nonostante sarebbe stato lecito attendersi il contrario, in tempi di crisi economica, in base alle risposte date dal campione dei mille intervistati, chi sceglie una linea ADSL non lo fa in base al prezzo, ma alle prestazioni: cerca in primis un’alta velocità di connessione (48%) e solo in seconda battuta preferisce un operatore per la tariffa che propone (40%). Contrariamente agli stereotipi, gli italiani sono molto poco influenzabili dalle promozioni speciali e appena il 12% del campione dichiara di cambiare linea ADSL o fa il primo contratto per una pubblicità o una offerta particolare.

Chi decide di sottoscrivere un contratto telefonico attivando una linea ADSL o sostituendo quella già attiva ha un’età media di 43 anni e, nel 65% dei casi, è uomo; come detto, rinunciare al telefono di casa è molto difficile, ma la connessione wi-fi diventa sempre più importante e il 43% del campione dichiara di non volerne fare a meno.

Ma perchè rinunciare al telefono fisso? In primis perchè la linea telefonica fissa costa. Da non sottovalutare poi i costi che possono essere legati all’eventuale disattivazione della linea, nel caso in cui si cambiasse idea. Il secondo motivo per cui al telefono si può in fondo rinunciare è legato al minor prezzo delle offerte che comprendono solo il servizio ADSL e non le telefonate, con un canone minore e non di rado un costo di attivazione molto più basso. Anche se si tratta di pochi euro, moltiplicando per un anno il risparmio si ottengono spesso una o due mensilità gratuite.

In alternativa, se non si vuole rinunciare al telefono fisso, chi telefona poco può optare per le tante offerte ADSL o fibra ottica che fanno pagare solo lo scatto alla risposta ma hanno la tariffazione al minuto a 0 euro: il canone è sicuramente inferiore dei corrispettivi “all inclusive” ma offrono comunque la possibilità di telefonare da fisso, in caso di necessità, ad esempio se a fine mese sono finiti i minuti compresi nella propria offerta mobile. Anzi, in molti casi scegliendo con accortezza si può dire che le offerte ADSL e telefono sono vantaggiose anche per chi non lo usa: basta trovare le più convenienti.

C’è poi la possibilità del VoIP, ovvero delle chiamate fatte sfruttando la propria connessione Internet, sia da PC che da smartphone o tablet. Anche se ulteriori passi avanti devono essere sicuramente fatti, in genere la qualità delle chiamate via VoIP è superiore come chiarezza della conversazione e pulizia del suono rispetto al normale telefono, e in più non ci sono problemi a rimanere connessi a lungo se si dispone di un’offerta senza limiti. Soprattutto, così si hanno a disposizione le videochiamate, sempre più popolari tra parenti e amici che vivono lontani. Le interfacce di questi programmi sono ormai molto semplici da usare, così che tutti possano sfruttarle.

Loading...