breaking-news, Italia

Ultimi sondaggi politici elettorali europee 2014: intenzioni e proiezioni di voto M5S, PD e FI

Ultimi-sondaggi-politici-elettorali-europee-2014-intenzioni-e-proiezioni-di-voto-M5S-PD-e-FI

Mancano solo quattro giorni alla chiusura della campagna elettorale che oramai è entrata nel vivo con veri colpi di artificio tra i principali contendenti.

Grillo ieri dopo ben venti anni è tornato in Rai 1 ospite di Bruno Vespa nella trasmissione “Porta a Porta”.

L’incontro tra Bruno Vespa e Beppe Grillo ieri, che di certo non sono stati mai dei grandi amici,   ha avuto attimi di accesa discussione conditi da alcune battute del comico genovese.

Renzi ieri ha tenuto un comizio a Napoli in una piazza stracolma di gente ed ha ribadito che la piazza è un luogo di sinistra.

La sensazione è che secondo i sondaggi segreti che i partiti commissionano in questo periodo di stop elettorale delle rilevazioni di voto è che il distacco tra il Partito Democratico e Il Movimento Cinque Stelle che negli ultimi sondaggi era intorno al 7% in favore del partito del centrosinistra sia notevolmente diminuito.


Per questo motivo Matteo Renzi che recentemente ha dichiarato di non fidarsi dei sondaggi è sceso in prima persona in campagna elettorale iniziando un tour nelle principali città italiane.

Un’eventuale sconfitta del Pd dato dalle ultime rilevazioni intorno al 33% delle intenzioni di voto porterebbe sicuramente dei forti malumori da parte della minoranza del Partito (Civati e Cuperlo)  nei confronti del segretario nazionale Matteo Renzi ed anche nell’esecutivo delle larghe intese presieduto dall’ex rottamatore potrebbe esserci qualche scricchiolio.

Il Movimento Cinque Stelle punta decisamente a migliorare il risultato delle ultime politiche e secondo gli ultimi sondaggi si attesterebbe intorno al 26% delle intenzioni di voto e di presentare una nutritissima pattuglia di parlamentari al parlamento europeo.

Molto più staccata Forza Italia che con l’impossibilità di scendere in piazza del suo leader carismatico Silvio Berlusconi che si deve accontentare di  poter partecipare solo alle trasmissioni televisive si attesterebbe, secondo gli ultimi sondaggi , al di sotto del 19% delle intenzioni di voto.