Bari & Dintorni

Si sottopone per cinque anni a chemioterapia per un grave tumore, poi scopre di avere una semplice infezione

Una storia assurda quella di James Salaz di Montrose negli Stati Uniti d’America. Nel 2012, dopo una visita specialistica, alcuni medici avevano visto qualcosa di strano ai polmoni.

Sottoposero l’uomo a una biopsia e il risultato fu terrificante, l’uomo era malato di una rara e aggressiva forma di tumore.

Da quel momento in poi per l’uomo è iniziato un vero e proprio calvario. Per tanti anni si è sottoposto a chemioterapia senza ottenere risultati.

Il suo livello di globuli bianchi era sempre molto alto, così decise di rivolgersi ad un altro medico che dopo delle analisi più approfondite scoprì che l’uomo non aveva mai avuto un tumore e che non era in pericolo di vita.

L’uomo aveva una semplice infiammazione che in pochissimi mesi passò del tutto. La chemioterapia non era necessaria.

L’uomo ha dovuto sottoporsi ad ulteriori analisi per comprendere se  i tanti anni di chemioterapia avevano provocato danni ad altri organi.