Scopre che nel lontano 1966 il marito l’ha tradita, dopo 70 anni di matrimonio chiede il divorzio

0
4357

Il 1966 è diventato improvvisamente il peggior anno della vita di questa anziana, finora inconsapevole di quello che le aveva combinato il marito.

Di tradimento e divorzio si parla spesso nei giornali, ma la storia avvenuta nella città emiliana è davvero particolare e non può non strappare un sorriso, senza mancare di rispetto ai protagonisti.

La fine di quella che sembrava una storia d’amore come tante è iniziata quando Francesca ha deciso di tornare nella casa di famiglia, in provincia di Caserta. La signora ha iniziato a rovistare tra gli scaffali e ha trovato fotografie e lettere.

Proprio una lettera, però, le ha stravolto la giornata. La vicenda è stata raccontata dall’associazione “Avvocati di strada”.

Nel 1966 la regina d’Inghilterra era Pelè (sempre per citare Venditti) e il marito di Francesca aveva 42 anni. Proprio in quel periodo l’uomo scrisse diverse lettere a una fanciulla rimasta misteriosa, Luisa. Sembra l’improbabile trama di una delle puntate di “Alta infedeltà”, ma in questo caso la storia è successa realmente. Quello che sembrava il compagno perfetto non disdegnava le attenzioni di un’altra donna.

Sarà per gli acciacchi e per qualche vuoto di memoria comprensibile per l’età, però, l’anziano non ha mai cancellato le prove del tradimento. La lettera è rimasta per decenni in una scatola insieme ad altri vecchi documenti. La tresca è di oltre mezzo secolo fa, ma il marito ha confessato tutto.

Con tutta probabilità la relazione segreta è terminata nel giro di pochi mesi, ma la 90enne non ha potuto accettare la terribile scoperta. Dall’impossibilità del perdono al divorzio il passo è stato breve.

Loading...