Bari & Dintorni

Donna di 50 anni, rischia di morire perché rimane chiusa in ascensore per 27 ore, si salva bevendo vino

Per 27 ore una donna di 50 anni è rimasta chiusa in un ascensore a Padova. E’ successo ieri e la notizia ha avuto un gran risalto nazionale.

La donna non ha potuto avvisare nessuno perché priva di cellulare e l’impianto elevatore, molto vecchio, era sprovvisto del pulsante per chiamate di emergenza.

Nella palazzina la donna era rimasta sola e nessuno poteva aiutarla, tranne alcune bottiglie di vino che aveva acquistato pochi minuti prima di rimanere incastrata nell’ascensore.

Il vino è stato importantissimo perché ha evitato che la donna morisse per disidratazione.  All’arrivo dei soccorritori la donna era molto scossa ma per fortuna stava bene.

La donna abitava all’ultimo piano di una palazzina a Padova e aveva deciso di portare le bottiglie di vino appena comprate in cantina.

Al’’improvviso però l’ascensore si è bloccato e la donna ha cercato di chiedere aiuto urlando ma senza alcun esito.

Così ha cercato di sopravvivere bevendo vino ed è riuscita nell’intento.

La donna è stata trasportata, solo a livello precauzionale, nel più vicino ospedale. Le sue condizioni non destano alcuna preoccupazione.