Bari & Dintorni

Cigno reale ucciso a bastonate da un uomo, la sua compagna si lascia morire piano piano di fame

Una storia atroce quella di due cigni reali morti nel giro di 48 ore. Il cigno reale è stato ritrovato morto dai custodi di un parco in provincia di Vicenza con il collo spezzato.

Si pensa che il cigno sia stato vittima di qualche sconsiderato che con un bastone abbia iniziato a picchiarlo selvaggiamente.

La compagna del cigno reale, anche lei un bellissimo esemplare, ha deciso di morire così pian piano non ha voluto più cibo ed è morta di fame.

I due cigni convivevano insieme nel parco dal 2003, da più di 16 anni e erano un’attrazione del parco.

Secondo quanto riferito dagli esperti il comportamento della femmina del cigno reale è una caratteristica della specie che si lascia morire una volta che il suo compagno se ne va.

Secondo quanto riportato in un’intervista al “corriere della sera” dal sindaco della città vicentina: “La femmina si è lasciata morire. Si vedeva che stava male, non mangiava più e temevamo finisse così”.

Bisognerà stabilire, grazie all’autopsia, se veramente il cigno maschio è morto per violenze subite da un uomo. Intanto la polizia ha iniziato a indagare sull’accaduto.